Tu sei qui

MotoGP, Sahara: "Brivio sempre il benvenuto in Suzuki, ma non accadrà nel 2022"

"Stiamo defininendo la nuova struttura della squadra e arriverà un team manager dall'esterno, siamo vicini all'accordo"

MotoGP: Sahara: "Brivio sempre il benvenuto in Suzuki, ma non accadrà nel 2022"

Share


Da qualche settimana si parla nel paddock di un ritorno di Davide Brivio in Suzuki. Dopo che il manager italiano aveva scelto di lasciare la MotoGP per andare in Formula 1 vestendo la divisa Alpine, il suo posto è rimasto vacante. Shinichi Sahara, il Project Leader, ha assunto per quest’anno anche la carica di Team Manager, ma il doppio impegno è sicuramente un problema. Il  ruolo manageriale gli toglie infatti tempo a quello che può impiegare allo sviluppo della moto e bisogna trovare una soluzione.

Tutta la squadra mi ha dato il suo sostegno, ma ricoprire questi due ruoli è un po’ troppo per me - ha ammesso - Stiamo definendo uno nuova struttura per il prossimo anno e arriverà un nuovo team manager dall’esterno. Per ora non posso dire di più, ma siamo vicini a chiudere l’accordo”.

La domanda è se il nuovo team manager possa essere il vecchio, cioè Brivio.

Su questo punto, però, Sahara ha chiuso la porta: “sono grande amico di Davide, ci sentiamo spesso, anche durante i fine settimana di gara - ha spiegato - Innanzitutto vorrei che avesse successo in Formula 1 e spero di potere in futuro tornare a lavorare insieme a lui. Sarà sempre il benvenuto in Suzuki, ma non accadrà il prossimo anno”.

Articoli che potrebbero interessarti