Tu sei qui

MotoGP, Miller: "Fino a metà gara pensavo di vincere, poi il calo della gomma"

"Perdevo il posteriore anche a gas chiuso, dobbiamo capire cosa è successo. Non sono nel team Ducati ufficiale per arrivare  9°"

MotoGP: Miller: "Fino a metà gara pensavo di vincere, poi il calo della gomma"

Share


Per la sua 100ª gara in MotoGP, la prima nel team ufficiale Ducati, Jack Miller si aspettava di meglio di un 9° posto. All’australiano, dato fra i favoriti alla vigilia, il Qatar ha invece lasciato l’amaro in bocca. Come tutte le altri Ducati al via è stato perfetto, ma poi sono iniziati i problemi.

Ho fatto una grande partenza, all’inizio ho potuto spingere come volevo, non troppo - racconta il suo GP - Dopo 12 giri Vinales mi ha passato e allora ho pensato che era il momento di abbassare il mio passo e ci sono riuscito. Però poi, di colpo, ho iniziato a perdere il posteriore a metà curva. Avevo cercato di gestire le gomme a inizio gara ma non ha funzionato, dobbiamo capire cosa fare”.

Il problema è stato il consumo dello pneumatico posteriore, lo stesso lamentato da Bagnaia, ma per Miller è stato ancora più grave.

Mi sentivo estremamente in mio agio quando ero in terza posizione dietro a Zarco, sono stato molto calmo - continua Jack - Ma poi sono iniziati i problemi sul lato destro, alla curva 5 ho perso il posteriore a gas chiuso e quando succede poi è difficile avere velocità in curva. Dobbiamo studiare per capire cosa bisogna fare di diverso”.

L’australiano guarda in faccia alla realtà.

Sono nel team ufficiale, non voglio fare un 9° posto, ma è quello che è successo oggi, 9 punti sono meglio di zero ma dobbiamo capire cosa successo - il suo obiettivo - Abbiamo altra gara qui fra 7 giorni, quindi dobbiamo analizzare le cose. Le due cadute in prova avevano diminuito un po’ la mia fiducia, ma mi sentivo bene in sella questa sera, per metà gara pensavo di potere lottare per la vittoria”.

Articoli che potrebbero interessarti