MotoGP, Vinales: “Brutto partire dalla pitlane. Proverò a finire migliore Yamaha”

“Inutile pensare al Mondiale, non ho velocità. Niente è andato nel verso giusto, non avrei fatto meglio di un 7° posto. Per il finale di stagione non ho novità, nel 2021 ritroveremo piste favorevoli”

Share


Di più non poteva fare, anche perché era costretto a partire dalla pit lane. Maverick Vinales deve accontentarsi del tredicesimo posto nel GP d’Europa. Una prestazione che lascia tanta amarezza e delusione allo spagnolo, costretto a rincorrere per tutto il fine settimana.

“Non è andato niente nel verso giusto – ha esordito – purtroppo questa è la situazione ed è difficile trovare le giuste parole per dare una spiegazione. Passi nel giro di una gara dall’essere in lotta per la vittoria a cercare di arrivare in zona punti e non va bene. Dispiace davvero tanto, perché il nostro obiettivo era quello di fare un bel weekend, invece non è andata nel verso in cui speravamo”.

Con oggi svaniscono praticamente i sogni iridati.

È inutile pensare al Mondiale, perché ci manca  la velocità, inoltre Mir dovrebbe sbagliare e io vincere. Non siamo veloci, questa è la realtà dei fatti. Oggi ho cercato di spingere, evitando rischi, spero di non partire più dalla pit lane, perché è una cosa davvero brutta. Al di là di questo, non avrei fatto meglio di un settimo posto”

A questo punto non resta che focalizzarsi sul prossimo weekend.

“Il prossimo weekend non sarà semplice per noi, magari potrebbe essere anche più difficile. Ma al tempo stesso potremo addirittura migliorare, qualora le temperature aumentassero, così come il grip. Con la Yamaha abbiamo parlato, loro stanno lavorando, anche se per il finale di stagione non ci sono novità in programma da provare”.

Maverick guarda quindi al finale di stagione e al 2021.

“Il mio obiettivo diventa quello di essere la migliore Yamaha a fine Campionato, anche se non sarà facile. Per il 2021 cosa dire? Di sicuro ritroveremo 4-5 piste dove in passato siamo stati forti e potremo esserlo nuovamente, ma di più non so. In Yamaha stanno lavorando per la prossima stagione, dovremo trovare qualcosa che ci aiuti a sfruttare meglio le gomme. Prima però c’è da finire questo Campionato. Domenica prossima si correrà ancora a Valencia, poi ci sarà Portimao che mi incuriosisce. Vedremo quindi cosa accadrà”.  

Share

Articoli che potrebbero interessarti