MotoGP, Dovizioso: "A Barcellona gara frustrante, voglio riscattarmi a Le Mans"

"Cerco di vedere ogni Gran Premio come una nuova opportunità di tornare competitivo". Petrucci: "freddo e pioggia influiranno molto"

Share


Le Mans sarà una gara fondamentale per Andrea Dovizioso che dovrà dimostrare di avere la velocità giusta per lottare per il titolo. Gli ultimi Gran Premi sono stati difficili per il forlivese della Ducati, ancora di più quello di Barcellona, durato solo una curva. La pista francese, sulla carta, è quello che ci vuole per cambiare marcia.

Il Dovi solo lo scorso anno ha ottenuto qui il suo migliore risultato in MotoGP, il 2° posto, ma anche nelle edizioni precedenti si era sempre dimostrato competitivo. Recuperare punti da Quartararo sarà fondamentale, ora che il distacco in classifica ha raggiunto le 24 lunghezze quando mancano 6 gare alla fine del campionato.

La priorità sarà quella di riuscire a interpretare correttamente la nuova gomma Michelin, cosa che ad Andrea è riuscita in poche occasioni quest’anno.

Dopo una gara frustrante come quella del Montmelò è stato sicuramente positivo avere a disposizione una settimana per poter recuperare non solo fisicamente, ma anche mentalmente - confessa Dovizioso - Ho molta voglia di tornare in pista a Le Mans, per due motivi: innanzitutto spero di potermi finalmente riscattare dopo la delusione dell’ultima gara e, inoltre, correremo su una pista della quale conservo i buoni ricordi dello scorso anno. Cerco di vedere ogni GP come una nuova opportunità, fiducioso di poter tornare ad essere competitivo. A Le Mans dovremo fare i conti con il meteo incerto, un fattore che sicuramente condizionerà molto il fine settimana. In ogni caso, siamo pronti per lottare fino alla fine”.

Danilo Petrucci: "Ho ancora margine di crescita"

Anche il suo compagno di squadra, Danilo Petrucci, ha voglia di rimettersi in carreggiata. Per lui il Mondiale è praticamente chiuso, ma nelle ultime gare ha fatto vedere dei miglioramenti sulla Desmosedici GP20, anche se non ancora sufficienti per lottare per le posizioni di testa.

Nelle ultime due gare siamo riusciti a migliorare la nostra prestazione, ma credo che ci sia ancora del margine di crescita - ammette Petrucci - Ogni gran premio è diverso e Le Mans è una pista molto particolare, dove lo scorso anno siamo riusciti a conquistare un doppio podio insieme ad Andrea. Le basse temperature e la pioggia, che probabilmente ci disturberà durante il fine settimana, sono due fattori che influenzeranno sicuramente il Gran Premio e inoltre, sarà la prima volta che corrieremo su questa pista nel mese di ottobre. Ancora una volta, sarà fondamentale riuscire a qualificarsi bene per poter lottare per un buon risultato in gara”. 

Share

Articoli che potrebbero interessarti