Tu sei qui

Ciabatti: Dovizioso si sente protagonista, se la giocherà

Il d.s. Ducati: "Ha convinzione nei propri mezzi, ed in quelli tecnici. Lorenzo non è ancora a proprio agio"

MotoGP: Ciabatti: Dovizioso si sente protagonista, se la giocherà

L’anno passato la vera sorpresa della stagione è stato Andrea Dovizioso, capace con sei vittorie di chiudere il mondiale alle spalle di Marc Marquez.

Quest’anno per Dovi si può parlare di conferma, visto che in tutti e tre i test invernali - Sepang, Buriram e Locali - è sempre stato fra i più veloci.

Tanto da fargli dire “per la prima volta partiamo da favoriti”.

Una affermazione che per uno tranquillo come Andrea assume la forza di un proclama.

"Queste prove hanno confermato l'ottimo stato di forma di Dovizioso, per quanto ci riguarda – ha sottolineato Paolo Ciabatti, Diretto Sportivo Ducati, al Corriere dello Sport - E' sempre stato veloce in tutti e tre i test ed ha finito il lavoro che ci eravamo prefissati. A Losail poi ha anche fatto due mini long run con un buon passo. Andrea ha lavorato soprattutto con il telaio nuovo, già provato a Buriram. Lorenzo invece sabato è stato un po' in difficoltà, ma poi ha trovato il bandolo della matassa. Jorge è ancora alla ricerca di un assetto che lo faccia sentire a proprio agio, mentre Petrucci mi sembra in palla. Le tre GP18 dunque sono andate bene. Ci rimane ancora qualche giorno a disposizione per finalizzare il tutto ed essere pronti per la gara".

Ciabatti poi ha analizzato la situazione psicologica del vicecampione del mondo.

"Per Dovi è importante avere questa convinzione nei propri mezzi ed anche in quelli tecnici. E' andato sempre bene, è uno dei piloti più competitivi come passo-gara. In più è il vicecampione del mondo, con sei vittorie: si sente protagonista e questa è una conseguenza naturale, ma non scontata. Sì, credo che ce la possiamo giocare".

Articoli che potrebbero interessarti