MotoGP, Tibia fratturata, Miller salterà il GP di Motegi

L'infortunio allenandosi con la moto da trial, è stato operato sabato. L'obiettivo di Jack è correre a Phillip Island fra due settimane

Share


Un altro infortunio in allenamento e questa volta a farne le spese è stato Jack Miller, che sarà costretto a saltare il GP del Giappone a Motegi. Il pilota australiano si è fratturato la tibia della gamba destra venerdì mentre sia stava allenando con la moto da trial vicino ad Andorra, dove fa base in Europa.

Jack si è rotto la parte alta della tibia mettendo a terra il piede per evitare una caduta a bassa velocità, un infortunio nella dinamica simile a quello capitato a Valentino. Miller è stato portato all’Ospedale Universitario Dexeus di Barcellona dove è stato operato sabato mattina. Per stabilizzare la frattura è stata applicata una placca con 8 chiodi.

Il pilota di Marc VDS riesce già a muovere la gamba infortunata, ma è tornato oggi ad Andorra per seguire un intenso programma di fisioterapia in modo da potere tornare in sella nel GP di casa di Phillip Island, fra due settimane.

Ovviamente sono molto deluso e frustato per dovere saltare il GP del Giappone a causa di un infortunio in allenamento, specialmente perché non sono nemmeno caduto - racconta Jack - Stavo guidando la moto da trial e ho messo giù il piede mentre l’anteriore scivolava. Non volte su dieci la storia finirebbe così, specialmente a velocità tanto basse, ma questa volta il piede si è impigliato in qualche cosa e mi sono rotto la tibia della gamba destra vicino al ginocchio. La frattura è stata stabilizzata con una placca e dei chiodi e riesco già a muoverla un po’, ma è chiaro che non potrò correre a Motegi. Comunque sono determinato a tornare in moto a Phillip Island ed è l’obiettivo per cui sto lavorando fin da ora con il fisioterapista”.

Il team principal Michael Bartholemy aggiunge: “Jack è stato particolarmente sfortunato a fratturarsi la tibia con un incidente così banale, è stata solo malasorte. Anche la tempistica è sfortunata, stiamo per affrontare 3 gare consecutive oltreoceano, ma Jack è irremovibile sul fatto che salterà solo il GP del Giappone. Il suo obiettivo è tornare in moto per il suo GP di casa a Phillip Island e la prognosi è buona. Ora lavorerà con il suo fisioterapista per migliorare la mobilità e, insieme ai dottori, decideremo se potrà correre in Australia appena dopo la gara di Motegi”.

Share

Articoli che potrebbero interessarti