Tu sei qui

MotoGP, Vinales: "Il mio futuro? non penso di trovarlo nello sviluppo di un'altra moto"

"Non ho ancora preso una decisione, ma farò tutto ciò che mi permetterà di esprimere al meglio il mio potenziale. Il mercato piloti? Il Mugello sarà una gara cruciale, entro Assen molti piloti avranno chiaro il proprio futuro"

MotoGP: Vinales:

Il weekend di Barcellona aveva lasciato l'amaro in bocca a Maverick Vinales, che si aspettava di raccogliere di più sul circuito che nella scorsa stagione aveva premiato l'Aprilia con una doppietta storica. Lo spagnolo ha chiuso infatti il weekend con un 8° piazzamento nella sprint ed un 12° nella gara lunga. La classifica di campionato racconta però un'altra storia, lo spagnolo quinto in classifica con 87 punti pone l'Aprilia come prima delle rivali della Ducati, che occupa le prime quattro posizioni.

Un punto di riferimento quindi in ottica di campionato, ed un ulteriore freccia all'arco dello spagnolo in vista del rinnovo del contratto. Maverick sembra non aver ancora preso una decisione in merito al proprio futuro, anche se dopo l'annuncio del ritiro di Aleix a fine anno è plausibile che Aprilia punti ancora su di lui. Molto dipenderà quindi dai movimenti di mercato a seguito della decisione della Ducati in merito alla sella ufficiale, che dovrebbe avvenire tra il round del Mugello e quello di Assen.

"A Barcellona abbiamo faticato - interviene Vinales - ciò che conta è averne tratto insegnamento, anche se non ho ancora avuto il meeting coi tecnici, ma di sicuro ho avuto un problema con l'anteriore, questo è chiaro. Ora passiamo da uno dei circuiti con meno aderenza ad uno di quelli con più aderenza, qui sarà tutto l'opposto. Barcellona è stato un weekend difficile, il Mugello invece sarà una sfida".

La RS-GP24 si addice al Mugello?
"Ne sapremo di più domani, ma spero di si. Dovremo lavorare velocemente sul setup sin dalle prime sessioni in modo da poter ottenere un buon risultato in qualifica e nelle gare".

Col ritiro di Aleix annunciato lo scorso weekend, questo potrebbe cambiare il tuo ruolo nel team. Hai già in mente dove sarà il tuo prossimo futuro, se in Aprilia o altrove?
"Non ho ancora preso una decisione, credo sia ancora presto, ma sicuramente farò ciò che è meglio per la mia carriera. So di poter essere ancora molto veloce, dopo Austin vedo più chiaramente le cose e ciò che posso ottenere quando tutto va per il verso giusto, quindi il mio obiettivo è capire dove essere in grado di massimizzare il mio potenziale. In questo momento il mio accordo è con l'Aprilia e sono molto concentrato in questa stagione per fare un buon campionato con loro, ma per il futuro non ho ancora deciso".

Se avessi l'opportunità di dedicarti allo sviluppo di una moto, anche se non fosse la più veloce, sarebbe una opzione valida?
"Vorrei trovare il mio massimo potenziale, pensi che lì potrei trovarlo? E' difficile, onestamente in questo momento non lo vedo possibile, poi non so se in futuro le cose saranno diverse. La mia decisione si baserà unicamente sulle performance, su ciò che sto cercando di ottenere qui dove sono ora".

Il mercato pilota in questo momento è in attesa della decisione di Ducati.
"Credo che entro Assen sarebbe un buon momento per sbloccarlo, quindi in tal senso penso che il Mugello sarà una gara cruciale per molti piloti. Per allora la maggior parte di noi avrà le idee abbastanza chiare sul proprio futuro. Dopo il Mugello avremo una pausa, un'ottima occasione per riflettere. Io cercherò di prendere una decisione ad Assen".

In una intervista a DAZN Massimo Rivola ha detto che farai parte del futuro di Aprilia.
"Penso sia stato un fraintendimento, non abbiamo ancora ufficializzato nulla, per me è una novità. Sicuramente però farò tutto ciò che mi permetterà di esprimere ancora meglio il mio potenziale. Sono fortunato, il mio futuro è già sistemato, anche per i miei figli, quindi ora posso concentrarmi sui risultati".
 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy