Tu sei qui

MotoGP, Rins: “Continuo ad avere dolore alla gamba, domenica parto per Madrid”

“Ho fatto una risonanza e tutto è a posto, ma il dolore persiste e non so se verrò in Thailandia. Ci sono due ipotesi a riguardo. Se fossi nel corpo di Marquez probabilmente continuerei, ma la mia è una situazione diversa”

MotoGP: Rins: “Continuo ad avere dolore alla gamba, domenica parto per Madrid”

Share


Il dolore alla gamba ha fermato Alex Rins. Il pilota spagnolo non ha infatti partecipato al GP d’Australia, chiudendo in anticipo il proprio weekend di gara. Per l’alfiere Honda LCR è l’ennesimo colpo da incassare in un 2023 condizionato dal pesante infortunio patito al Mugello.

A tal proposito lo spagnolo si è presentato in serata a colloqui con i media, spiegando la propria situazione.

“Come ben sapete mi sono dovuto ritirare per il dolore lamentato alla gamba destra – ha esordito – dopo aver parlato con il dottor Chartre e con il mio medico a Madrid, abbiamo deciso insieme di andare a fare una risonanza a Melbourne. Ho fatto la risonanza e tutto era a posto, infatti non c’erano fratture o lesioni. L’unica cosa è che il dolore persisteva”.

Rins si è quindi fermato e domani rientrerà in Spagna.
“Domani partirò per Madrid in modo da capire cosa fare. Ovviamente non è una situazione semplice per me, ma dobbiamo valutare bene che strada seguire. Qualora dovessi stare bene e avere parere positivo, vengo a Buriram. In caso contrario resto a casa. In tutto ciò non dobbiamo dimenticarci che io sarei dovuto rientrare a Sepang”.

In merito al dolore ci sono due ipotesi.
“Il primo è che venga dalla tibia e questo sarebbe uno scenario abbastanza negativo. L’altra ipotesi è che venga dal perone e sarebbe più leggera la cosa. Purtroppo non è una situazione semplice e sino molto nervoso, lo sento soprattutto allo stomaco”.

In tutto ciò, in merito al discorso infortunio, Marquez ha detto che lui è uno dei quei piloti che preferisce rimanere in sella alla moto per non perdere forza dal punto di vista fisico.
“Io non sono nel corpo di Marquez e se ci fossi magari continuerei. Il fatto è che la mia è una situazione diversa, perché io sono qua per riprovare e fare pratica con la moto senza dover rischiare”.  

Articoli che potrebbero interessarti