Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "sembrava di guidare una Ducati diversa, sono deluso"

Dopo l'8° posto: "volevo di più. Fondamentale fare punti per la classifica, ma non sono contento. Pecco? è stato bravissimo, la Ducati 2022 è migliorata ma saremo ancora protagonisti"

MotoGP: Bastianini: "sembrava di guidare una Ducati diversa, sono deluso"

Share


Una gara fuori dalle corde per Enea Bastianini, partito indietro in griglia, non nasconde una punta di amarezza per un risultato al di sotto delle aspettative. Chiude la gara in ottava posizione stretto tra la Honda di Nakagami e la Ducati di Bezzecchi. Un risultato che pesa non solo sul morale ma anche in classifica, tra un Quartararo che apre la manetta del gas ed aumenta il suo vantaggio dalla cima della classifica ed un Aleix Espargarò che centra il secondo podio consecutivo.

"Come posizione avrei voluto qualcosa in più - ci racconta il pilota del team Gresini - purtroppo in questa gara il feeling con la moto non c’è mai stato. Abbiamo raccolto il possibile, giocando in difesa e guardando alla classifica. Può capitare che una gara non vada come ci si aspetta, ma il campionato è ancora lungo".

Cosa non ha funzionato?
"Ho provato ad agganciarmi in gara però non ero pienamente a mio agio, l'anteriore si chiudeva in tutte le curve. Ad un certo punto ho pensato che avrei potuto accontentarmi, ma poi vedendo Bezzecchi all’ultimo giro… era vicino e ho deciso di fare uno sforzo in più per passarlo e ce l’ho fatta, ma non direi di essere contento per un ottavo posto, non è il risultato che a cui puntavo. A Portimao siamo stati sfortunati, quindi era fondamentale andare a punti qui  Jerez".

Domani ci saranno anche i test, proverai qualcosa di nuovo? Quali sono le tue aspettative?
"Innanzitutto mi piacerebbe andare via di qua e capire cosa non ha funzionato, mi è sembrato di guidare tutta un’altra moto in questa gara. Mi andava via davanti e dietro ondeggiava quando aprivo il gas. Non so se avrò la possibilità di provare anche qualcosa di nuovo, ma forse qualcosina potrebbe arrivare, lo sapremo domani".

Col risultato di oggi, i tuoi avversari in classifica rischiano di allungare ancora di più le distanze. Pecco sembra aver trovato la chiave per interpretare la nuova Ducati 2022, pensi di aver perso quel vantaggio che avevi con la 2021 mostrato a inizio stagione?
"Al momento sono ancora terzo in classifica, ma la cosa non mi dice niente. Pecco, ha fatto una gara fenomenale, del resto aveva già dimostrato il suo potenziale ieri in qualifica. Sicuramente la sua Ducati 2022 ha fatto un passo in avanti ma questa è stata anche una gara strana per me. Penso che Il campionato sia ancora lungo e sicuramente avremo altre occasioni di essere protagonisti".

Articoli che potrebbero interessarti