Tu sei qui

MotoGP, Lorenzo: "Sarei andato in Aprilia, non hanno voluto investire su un campione"

VIDEO - Intervista esclusiva a Jorge durante il ProDay di Misano: "Ne ho parlato con Rivola, ma l'investimento era troppo alto per loro. Vinales? Vuole diventare campione e con Yamaha non ci riesce"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Jorge Lorenzo è tornato a girare in pista e l'ha fatto a Misano in occasione del ProDay, organizzato in partnership con Vmoto Soco, che proprio nel paddock del tracciato intitolato a Marco Simoncelli ha inaugurato il proprio store all'interno del Garage51 di Michele Pirro. Lorenzo ha girato in sella ad una Yamaha R1 ed abbiamo approfittato di questa occasione per intervistarlo parlando di tanti argomenti diversi.

Dal possibile accordo con Aprilia ad inizio stagione, fino al commento sulla scelta di Vinales, passando anche per il futuro della MotoGP con ben otto Ducati in pista dal 2022. Come sempre Jorge è stato diretto, preciso ed assolutamente puntuale nell'esporre le proprie idee riguardo un mondo che l'ha visto per anni ricoprire il ruolo di stella indiscussa. Adesso però la MotoGP, almeno nel ruolo di pilota, fa parte del suo passato.

"E' un capitolo chiuso, adesso voglio godermi la vita - ha detto Lorenzo riguardo la MotoGP - Quando sei in uno sport ad alto livello devi pensare a quello 24 ore su 24, devi rinunciare a tante cose ed essere concentratissimo. Ci vogliono dei sacrifici, ma adesso non voglio più farli. Sono fortunato, la vita è stata buona con me e voglio godermela perché ne abbiamo solo una"

Jorge ci ha anche parlato dell'accordo sfumato con Aprilia ed ha espresso la propria opinione su Vinales, un pilota che pur avendo corso con Yamaha dal 2017 non è riuscito a laurearsi campione del mondo. 

Articoli che potrebbero interessarti