Tu sei qui

MotoGP, Estrella Galicia alza il sipario sul 2016

Alzamora: "Siamo una struttura piramidale per crescere giovani campioni"

Estrella Galicia alza il sipario sul 2016

Archiviati i test di Jerez e Qatar, ultimi giorni di presentazioni per i team del motomondiale, in vista dell’inizio ufficiale della stagione, al via il 20 marzo. Se in serata toccherà a Forward alzare il velo sulle Kalex, in mattinata è stata invece la volta di Estrella Galicia. Lo squadrone spagnolo ha scelto Madrid per presentare quello che sarà l’impegno in pista in questo 2016 a partire dallo School Team fino ad arrivare alla MotoGP.

All’appuntamento non poteva certo mancare Emilio Alzamora, il quale ha fatto gli onori di casa, sottolineando l’attenzione rivolta in particolare ai giovani e alla loro crescita: “Siamo una struttura piramidale – ha dichiarato il manager – in questi anni abbiamo fatto crescere diversi ragazzi, i quali hanno regalato grandi soddisfazioni ottenendo risultati straordinari. Il loro percorso è il nostro aspetto primario – ha proseguito – proprio per questo lo School Team e il Junior Team rappresentano il punto di partenza per approdare nel motomondiale, dove siamo presenti in tutte e tre le categorie”.

Proprio i ragazzi dello School e Junior Team hanno scoperto il velo delle proprie moto, lasciando poi spazio ai piloti della Moto 3, con il debuttante Aron Canet e Jorge Navarro. Il rookie del 2015 è stato subito protagonista in sella alla sua Honda nei recenti test di Jerez, tanto da conquistare il secondo tempo alle spalle di Romano Fenati. Adesso vuole confermarsi anche in gara.

Per quanto riguarda la classe intermedia gli applausi sono stati per Alex Marquez e Franco Morbidelli. Da una parte il campione del mondo 2014 della minima cilindrata, dall’altra il pilota tricolore, reduce dall’esperienza con Italtrans, il quale sogna il grande riscatto dopo l’infortunio dell’ultima annata nell'avventura con Marc VDS.

Infine è stata la volta della classe regina, dove un video ha mostrato Tito Rabat attraversare il centro di Madrid con la Honda pur di arrivare alla presentazione. Un debutto quello dello spagnolo in MotoGP,  che al suo fianco troverà Jack Miller, il quale ha smaltito l’infortunio di tibia e perone. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti