Tu sei qui

MotoGP, A. Espargarò: “Chi mi sostituirà deve essere affamato. Martin? Non credo sarà lui”

“Al 99% non penso che un campione del mondo con un’altra Casa porti il numero 1 in Aprilia, anche se sarebbe un sogno. Bastianini è veloce, anche Bezzecchi è interessante. Sarebbe bello vedere un italiano con la RS-GP”

MotoGP: A. Espargarò: “Chi mi sostituirà deve essere affamato. Martin? Non credo sarà lui”

Aleix Espargarò si presenta al Mugello sulle ali dell’entusiasmo di quanto fatto a Barcellona. Lo spagnolo è pronto per il GP d’Italia e da parte sua non manca la curiosità per vedere cosa saprà fare. Da una parte c’è quindi la sfida in pista, dall’altra il suo futuro e infine chi raccoglierà il suo testimone in sella alla RS-GP la prossima stagione.

“Sono molto felice di tornare subito in pista – ha esordito – sarà un weekend molto importante su una pista bella tosta. Ci sarà poi mio fratello Pol e non vedo l’ora di ritrovarlo in pista dopo tanto tempo, augurandogli tutto il meglio. So che nei test di Jerez è stato molto veloce e spero per lui possa esserlo anche questo fine settimana”.

In pista ci sarà anche Savadori. Hai parlato con lui?
“Non ancora, perché lo vedrò più tardi durante la riunione tecnica. Quando ha provato a Barcellona ha portato alcuni cambiamenti importanti, soprattutto la frenata, dato che la RS-GP24 è meglio in confronto a quella della passata stagione in staccata. Nelle curve veloci invece ci manca qualcosa, ma vedremo come comportarci”.

Settimana scorsa hai annunciato il tuo addio alle corse. Dove ti vedremo nel 2025?
“Non mi piace parlare ora del mio futuro, perché la mia priorità è portare avanti la stagione divertendomi con la RS-GP. Ci sarà poi il tempo per fare tutte le riflessione in merito, considerando che nemmeno ci sto pensando più di tanto al 2025. Di sicuro, anche se sei nel miglior posto al mondo come Aprilia, hai comunque bisogno di trovare nuove sfide e motivazioni”.

Quali qualità deve avere il giusto sostituto di Espargarò?
“Se vuoi essere il nuovo capitano in Aprilia devi essere affamato. Essere il numero 1 significa voler vincere  e rincorrere quell’ambizione, dimostrando di essere forte. Alla fine è così! Più vinci e più vuoi vincere”.

Cosa pensi se il tuo sostituto venga in Aprilia portando il numero 1? (Chiaro il riferimento a Jorge Martin, attuale leader del Mondiale).
“Sarebbe un qualcosa di unico, un sogno,  vincere il titolo con una squadra e portarlo in un grande team come Aprilia sfoggiando il numero 1. Al 99%, però, non credo che questo non succederà”.

Si parla di Enea, cosa ne pensi?
“È un pilota veloce così come lo è Bezzecchi. Marco è forte, sono diversi anni che corre in MotoGP e potrebbe essere una alternativa interessante considerando la sua fame. Penso che sarebbe bello avere un pilota italiano"

Cosa dice la piccola Mia in merito alla scelta del ritiro?
“Mia è molto contenta, infatti ama trascorrere tempo a casa oppure nel motorhome, visto che non ama più di tanto stare in mezzo alla gente. A lei però piace l'atmosfera del paddock, infatti ha pianto quando le ho detto che mi sarei ritirato. Quasi voleva che continuassi, considerando quando . Allora le ho detto che magari il prossimo anno potrei fare qualche gara ed era contenta. Però vediamo, ora conta solo il presente".        

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy