Tu sei qui

MotoGP, Bradl e la Honda giocano d’anticipo a Jerez: in HRC debutta Kawauchi

Oltre alla Superbike, in pista a Jerez mercoledì e giovedì ci sarà anche il collaudatore tedesco, che per l’occasione potrà avvalersi del contributo del nuovo direttore tecnico ex Suzuki

MotoGP: Bradl e la Honda giocano d’anticipo a Jerez: in HRC debutta Kawauchi

Share


L’azione in pista a Jerez inizierà mercoledì alle ore 10, quando vedremo all’opera quasi tutta la griglia della Superbike. Per l’occasione alla due giorni andalusa si è unito anche il test team Honda MotoGP con Stefan Bradl impegnato nel primo test del nuovo anno in sella alla RC213-V.

In attesa di volare a Sepang per provare con tutti gli altri collaudatori della classe regina, il tedesco ha pensato bene di giocare d’anticipo, riprendendo il lavoro interrotto lo scorso novembre a Valencia. Di sicuro c’è grande attesa in casa HRC dopo un 2022 da dimenticare dove la giapponese è stata l’unica moto dello schieramento a non vincere nemmeno una gara.

Come ben sappiamo, in questo 2023 Honda ha vissuto un profondo rinnovamento all’interno del proprio management. Roman Aurin ha infatti assunto la direzione delle operazioni per quanto riguarda il test team, mentre Takeo Yokoyama è stato rimosso dall’incarico di direttore tecnico.

A rimpiazzarlo è stato Ken Kawauchi. Come dichiarato nei giorni scorsi da Alberto Puig, l’ingegnere ex Suzuki ha infatti lasciato la Casa di Hamamatsu per accasarsi in HRC. Proprio quest’oggi Kawauchi ha indossato per la prima volta i nuovi colori del team, trascorrendo gran parte della giornata insieme al gruppo di lavoro e dando il via alle operazioni.

Rispetto a Ducati, Yamaha, Aprilia e KTM, la Honda ha quindi voluto giocare d’anticipo, precedendo le rivali in attesa di ritrovarle a Sepang tra poco più di dieci giorni.   

  

Articoli che potrebbero interessarti