Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "Stresso troppo le gomme. Il problema è chiaro, non la soluzione"

"Dopo le qualifiche mi aspettavo di più, ma lo pneumatico posteriore ha subito perso grip. Vinales ha fatto una gara meravigliosa, usa un assetto diverso dal mio"

MotoGP: Rossi: "Stresso troppo le gomme. Il problema è chiaro, non la soluzione"

Share


Non è andato come avrebbe sperato il primo Gran Premio della stagione per Valentino Rossi. Il pesarese non è scattato male, anche se ha perso qualche posizione, ritrovandosi in settimana posizione al termine del primo giro. Purtroppo, mentre i rivali prendevano subito un buon passo Vale ha subito dapprima l'attacco di Alex Rins, e quindi di Mir. Così al quarto giro si ritrovava già in nona posizione, tenuta sino al 6° passaggio e poi ceduta ad Aleix Espargaro.

Da quel momento in poi un stato un rapido declino che lo ha portato a concludere il GP del Qatar addirittura in 12esima posizione, ad oltre dieci secondi dal vincitore, l'ex compagno di squadra, Maverick Vinales.

Sicuramente ci aspettavamo di più dopo le qualifiche - ha spiegato Rossi - ma dopo pochi giri in gara ho faticato con le gomme. Sfortunatamente questo era già accaduto durante le prove, con posteriore. Per qualche motivo sembra che io la stressi molto, così perde prestazioni. E mi è accaduto in gara dopo pochi giri. Strano perché faceva più freddo. Ho perso subito tante posizioni e terreno: ho faticato tanto. Non ho fatto la gara che mi aspettavo.

La partenza non era andata male.
"Si, la partenza non è stata male, relativamente ai nostri standard, anzi sono scattato meglio di Vinales e Quartararo, ma le Ducati sono arrivate alla prima curva più velocemente".

Se deluso? Hai idea di cosa sia accaduto a Morbidelli?
"Ci aspettavamo meglio, specie dopo il quarto tempo in qualifica, ma in una simulazione di gara avevo riscontrato questo problema anche durante le prove, e non sono riuscito a risolverelo.  Non so cosa sia accaduto a Franco, penso che abbia voluto qualche problema con la moto. Tornando alle gomme: ieri abbiamo provato la dura posteriore, ma non eravamo veloci abbastanza, così abbiamo scelto comunque di partire con la morbida, ma purtroppo abbiamo avuto gli stessi problemi".

Cosa ne pensi del risultato del Gran Premio?
"Non ho visto la corsa, ero troppo lontano dai primi. Faccio le congratulazioni a Vinales, perché ha guidato in modo incredibile: all’inizio era con me. Anche Zarco e Pecco hanno fatto una bella gara, superando poi Mir sul rettilineo. Con questo risultato alle spalle ora potremmo capire  meglio la stagione, prima nessuno poteva sapere le reali forze in campo".

Hai già qualche idea per la prossima domenica?
"Come ho detto per qualche ragione stressiamo troppo la gomma posteriore, così perde grip. Questo è il problema. Abbiamo fatto un lungo meeting ed ora proveremo a cercare una soluzione per essere più veloci la prossima settimana".

In ogni caso ha vinto una Yamaha.
"Come ho detto Maverick è stato impressionante ed ha fatto una gara fantastica. Questa è una cosa positiva: loro hanno utilizzato un assetto diverso dal mio e sembra che abbia funzionato. Anche Quartararo è andato bene, quindi questo è sicuramente positivo per capire cosa fare la prossima settimana".

 

Articoli che potrebbero interessarti