Tu sei qui

MotoGP, Test Qatar: nel primo giorno si impone Bradl, la sorpresa è Bastianini

Stefan ha preceduto le Yamaha del test team con Crutchlow, Enea è 4°, per Marini 8° posto mentre Martin è 10° (con una scivolata)

MotoGP: Test Qatar: nel primo giorno si impone Bradl, la sorpresa è Bastianini

Share


ORE 19.00 - La bandiera a scacchi ha messo la parola fine al primo giorno di test sulla pista di Losail. Una giornata riservata a debuttanti e collaudatori, iniziata con una pista in condizioni lontano dall’ideale, con un forte vento e sabbia a sporcare l’asfalto. Ora dopo ora, però, la situazione è migliorata e alla fine Stefan Bradl, sulla Honda, è riuscito a esprimersi su buoni tempi, facendo segnare il miglior giro in 1’55”614. Per avere un confronto, l’anno scorso, al termine della prima giornata, il migliore era stato Maverick Vinales, con il crono di 1’54”462, ma c’erano tutti i piloti in pista e arrivavano da una tre giorni a Sepang.
Alle spalle del tedesco, nella lista dei tempi ci sono due Yamaha, anche se non non è stato dichiarato chi le guidasse, perché Cal Crutchlow si è alternato con i collaudatori giapponesi sulle diverse M1. Il tempo di 1’56”850 è comunque interessante e le nostre fonti lo accreditano al britannico, risalito sulla Yamaha dopo 8 anni.
A sorprendere è stato Enea Bastianini, autore del 4° tempo e migliore pilota Ducati, anche del collaudatore Pirro, che gli è finito ditro per 5 millesimi. Il riminese, al suo debutto in MotoGP, ha percorso 35 giri e si è fermato a 0”919 dal tempo di Bradl.
Settimo tempo per Lorenzo Savadori, unico a girare con l’Aprilia
, perché Aleix Espargarò è restato ai box a causa della pista non in perfette condizioni.
È stato il giorno de debutto anche per Luca Marini, 8° a 2”762 da Bradl e davanti a Guintoli e a Martin (altro rookie) che è incappato nel finale in una scivolata, senza conseguenze. Chiudono la classifica Pedrosa con la KTM e Tsuda con la Suzuki.
Domani saranno in pista tutti i piloti, dalle 12 alle 19 ora italiana, e come sempre seguiremo in diretta l’intera giornata di prove con foto, video, tempi e approfondimenti.

ORE 18.30 - Stefan Bradl fa segnare il nuovo migliore riferimento in 1'56"249, Luca Marini sale  al 7° posto con il tempo di 1'58"376. Jorge Martin è caduto senza riportare conseguenze.

ORE 18.20 - Passo in avanti per Luca Marini: 1'59"986, è 9° a 0"111 da Martin.

ORE 18.11 - Enea Bastinani migliora:  1'58"051, è 3°.

ORE 18.00 - Ultima ora di test. Si migliora  Luca  Marini, che scende fino al tempo di 1'59"848.

ORE 17.44 - Lorenzo Savadori si mette al 5° posto con il tempo di 1'58"273. Il suo compagno di squadra Aleix  Espargarò è l'unico pilota a non essere sceso in pista oggi.

ORE 17.30 - Ecco la classifica a un'ora e mezzo dalla fine dei test: migliorano sia Martin (6° con il crono di 1'58"875) e Bastianini (8° e 1'59"387).

ORE 17.15 - Jorge Martin migliora il suo tempo: 1'59"071.

ORE 17.04 - Altro passo avanti per Bastianini: 1'59"387.

ORE 17.00 - Meno due ore alla fine dei test: anche Bastinini si migliora e scendo sotto i due minuti, torna in pista Luca Marini.

ORE 16.45 - Jorge  Martin scende sotto i 2 minuti: 1'59"281 il suo miglior giro.

ORE 16.33 - Alex Marquez osserva con attenzione i meccanici del team LCR che preparano le moto su cui salirà domani.

ORE 16.30 - Bastianini e Martin abbassano i loro tempi: 2'00"363 il miglior crono di Enea, Jorge è a 57 millesimi da compagno di marca. Fermo ai box per il momento Luca Marini.

ORE 16.15 - Stefan Bradl migliora ancora: 1'56"920 è il nuovo tempo da battere.

ORE 16.10 - I tempi iniziano a scendere, Stefan Bradl segna il nuovo giro veloce in 1'57"143.

ORE 16.00 - Uno sguardo alla classifica quando mancano 3 ore alla fine della prima giornata di test. Bradl rimane in testa ma non migliora il suo tempo, mentre Pirro è 3° con la Ducati, davanti a Pedrosa e dietro alla Yamaha (che non dichiara il collaudatore che guida la M1). Fra i debuttanti, Enea Bastianini è quello che ha fatto segnare il miglior tempo (2'00"532).

ORE 15.47 - È il turno di Aprilia di entrare in pista con Lorenzo Savadori.

ORE 15.45 - Ecco il video della prima uscita di Luca Marini sulla Ducati.

ORE 15.00 - Anche Enea Bastianini e Jorge Martin sono scesi in pista. Ecco i tempi a 3 ore dall'inizio dei test.

ORE 14.36 - Johann Zarco dà un'occhiata alla sua Ducati Pramac, il francese potrà provarla solo domani come tutti gli altri piloti, essendo la prima giornata di test dedicata a collaudatori e debuttanti.

ORE 14.30 - Anche Enea Bastianini è pronto per entrare in pista.

ORE 14.24 - Luca Marini fa il suo debutto in MotoGP con la Ducati ed entra in pista.

ORE 14.02 - I tempi dopo due ore di test.

ORE 13.40 - Pol Espargarò è già nel box Honda vestito con i colori Repsol e ne ha approfittato per scambiare qualche battuta con Takeo Yokohama, non nascondendo le sue preoccupazioni per il forte vento sulla pista di Losail.

ORE 13.20 - Stefan Bradl migliora e scende sotto il muro dei 2 minuti: 1'59"587 il nuovo riferimento.

ORE 13.17 - I tempi continuano a scendere, anche se lentamente. Il migliore riferimento è stato fatto segnare da Stefan Bradl sulla Honda in 2'00"955. Per avere un riferimento, nei test dello scorso anno il più veloce era stato Maverick Vinales con il crono di 1'53"858, realizzato nell'ultimo giorno di prove.

ORE 13.10 - Anche Dani Pedrosa lascia i box con la sua KTM.

ORE 13.00 - La prima ora di test è in archivio, il vento forte e l'asfalto sporco non consentono riferimenti degni di nota al momento. La Yamaha è in testa alla classifica con il tempo di 2'04"440, siamo a una decina di secondi abbondanti dai normali riferimenti.

ORE 12.57 - È venuto il momento di scendere in pista anche per Stefan Bradl.

ORE 12.50 - Ecco il video della prima uscita di Michele Pirro sulla Ducati nero carbonio.

ORE 12.30 - Buone notizie per Enea Bastianini: il risultato negativo del tampone è già arrivato ed è in circuito. Oggi potrà provare la Desmosedici.

ORE 12.25 - Anche Michele Pirro scende in pista, insieme a uno dei collaudatori giapponesi di Yamaha.

ORE 12.02  - Tsuda ha iniziato lo shakedown della Suzuki GSX-RR ed è il primo ad entrare in pista.

ORE 12.00 - Si accende la luce verde nella corsia box di Losail. Le condizioni non sono buone, come ha lamentato Cal Crutchlow: "c'è un vento fortissimo, dà fastidio camminare nel paddock e in moto lo farà ancora di più. Per i prossimi giorni le previsioni non danno miglioramenti".

Prende il via oggi la stagione 2021 della MotoGP con i test in Qatar sulla pista di Losail. Per questa prima giornata di test non saranno in pista i piloti ufficiali, ma solo i collaudatori e i debuttanti, che godono di questo privilegio per regolamento. Quindi  Luca Marini e Jorge Martin saliranno per la prima volta sulle Ducati Desmosedici, mentre non è ancora chiaro se Enea Bastianini sarà della partita. Il riminese, a causa di un risultato falsato di un tampone, è potuto partire per Doha solo ieri arrivando nella notte. In aeroporto si è sottoposto a un altro tampone e dovrà aspettare il risultato negativo prima di potere raggiungere il circuito.

Sarà la prima occasione per vedere tutte le nuove moto in pista, nelle mani dei collaudatori. Anche fra le loro fila ci sarà una novità, con Cal Crutchlow per la prima volta sulla Yamaha M1. Honda, invece, si affiderà a Stefan Bradl, ancora nella doppia veste di collaudatore e pilota non essendoci Marc Marquez. Per Ducati il pilastro è Michele Pirro,  mentre Suzuki ha il suo asso in Sylvain Guintoli che sarà affiancato dal  giapponese Tsuda, Dani Pedrosa scenderà in pista con la KTM. Grazie  alle concessioni, Aprilia potrà girare già oggi con i suoi piloti: Aleix Espargarò e Lorenzo Savadori.

Restate sintonizzati per tutti gli aggiornamenti, le curiosità, le foto e, naturalmente, i tempi.

Articoli che potrebbero interessarti