MotoGP, Rossi ancora positivo al Covid, Gerloff il suo sostituto a Valencia

Valentino si sottoporrà oggi a un altro tampone, se non potesse correre nel GP di Europa l'americano farà il suo debutto sulla M1

Share


Valentino Rossi potrebbe saltare anche il Gran Premio di Europa a Valencia in programma questo fine settimana.

L'ultimo test PCR di Rossi, effettuato martedì 3 novembre, è risultato positivo per Covid-19.

Tuttavia, oggi (mercoledì 4 novembre) l'italiano sarà sottoposto ad un nuovo test. Se dovesse risultare negativo, avrà ancora tempo a sufficienza per completare il secondo test PCR e volare a Valencia.

Se Rossi dovesse essere considerato "non idoneo" a guidare a Valencia, Gerloff sarà affiancato dal solito equipaggio del numero 46 per la sua prima esperienza a bordo di una YZR-M1.

Yamaha ha infatti annunciato di aver aggiunto il pilota della GRT Yamaha WorldSBK Garrett Gerloff al suo potenziale schieramento di piloti per il Gran Premio de Europa.

Se Rossi dovesse non potesse guidare a Valencia, Gerloff sarà affiancato dal team del Dottore per il suo debutto sulla M1.

"Sono molto onorato che la Yamaha mi abbia preso in considerazione per questa opportunità - le parole di Garrett - Quest'anno è già stata una bella avventura, e questa sarebbe la ciliegina sulla torta. Da quando ho iniziato a correre tanti anni fa guidare la Yamaha YZR-M1 MotoGP è stato un mio sogno, e la possibilità che accada è davvero emozionante. Mi dispiace solo di avere questa opportunità in queste circostanze sfortunate per Valentino. Mi dispiace molto per lui e spero che si riprenda presto, a tutti noi manca il numero 46 in pista! Tanti auguri a lui. Se dovessi correre questo fine settimana, sarà una sfida in salita senza conoscere la moto, le gomme, i freni, ecc. Inoltre, non sono mai stato sulla pista di Valencia. Ma sono fiducioso in me stesso e pronto per la sfida! Grazie a tutti alla Yamaha".

Share

Articoli che potrebbero interessarti