Tu sei qui

MotoGP, Vinales: oggi sono tornato a divertirmi con la Yamaha

La svolta a Misano: “Nel test di domenica scorsa ho migliorato la frenata e la fiducia con l’anteriore, adesso riesco ad essere aggressivo”

MotoGP: Vinales: oggi sono tornato a divertirmi con la Yamaha

Silverstone ha restituito il sorriso a Maverick Vinales. Al mattino lo spagnolo si è rivelato il più veloce, mentre al pomeriggio ha confermato il potenziale della M1, archiviando la sessione col terzo tempo. Dal suo volto trapela grande fiducia.

“Dire che dopo questa prima giornata siamo a un buon livello – ha esordito Maverick - forse non ancora al massimo, ma di sicuro è un ottimo inizio. Ho trovato la pista con diversi avvallamenti, ma la situazione è migliore rispetto al 2017”.

Vinales si gode quindi il venerdì.

“Il mio obiettivo è divertimi sulla moto e dopo Misano ho avuto sensazioni positive. Il ritmo è buono, serve compiere qualche passo avanti, ma sono soddisfatto. Penso che domenica scorsa ci sia stato un miglioramento importante, ad riesco a essere aggressivo come voglio”.

Maverick entra poi nel dettaglio riguardo il lavoro svolto.

“Un passo avanti è stato compiuto con l’anteriore – ha svelato - questo mi permette di essere più efficace sul giro secco. Serve però essere più precisi, in modo da sfruttare al meglio l’accelerazione della M1”.

Non manca poi una battuta sull’elettronica, che da un anno e mezzo a questa parte tiene in ansia i piloti Yamaha.

“Su quella non ci siamo concentrati – ha precisato - più che altro ci siamo focalizzati sulla fiducia con la moto e l’anteriore. Qualora non dovessi avere questa fiducia, sarebbe impossibile essere veloci”.

Maverick preferisce però non rimanere sugli allori, perché la mente è già focalizzata al venerdì.

“Oggi era importante confermare il lavoro di Misano e questo è stato fatto. Riesco infatti a frenare meglio la moto e mi sento molto più efficace in curva, ma anche in uscita. Misano non è una pista tra le migliori per me, preferisco Silverstone, dato che c’è un mix tra tratti veloci e lenti, così come le curve. Insieme alla squadra stiamo lavorando bene e continuando a seguire questa strada saremo pronti con la Yamaha”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti