Tu sei qui

MotoGP, Dani Pedrosa: il grande bluff

Nella conferenza stampa straordinaria del giovedì tutti si aspettavano una risposta sul suo futuro, invece resta ancora un rebus

MotoGP: Dani Pedrosa: il grande bluff

L’appuntamento era per la 16:15 all’hospitality della Honda. Una conferenza stampa straordinaria quella di Dani Pedrosa, dove in molti si aspettavano una notizia riguardante il suo futuro. Invece si è concluso tutto in una bolla di sapone. Ad attendere lo spagnolo c’era tutta la sala stampa, curiosa di sapere quali fossero i piani del 26 in ottica 2019, invece sono bastati pochi minuti per lasciare l’amaro in bocca ai presenti

Purtroppo non posso dirvi più di tanto a differenza di quanto promisi al Mugello – ha esordito lo spagnolo -  speravo infatti di poter comunicare qualcosa di ufficiale, ma la situazione non è chiara come vorrei e di conseguenza non voglio prendere scelte sbagliate. Posso comunque dirvi di avere diverse opzioni interessanti – ha aggiunto - ma nulla è stato deciso”.

Dani si scusa quindi sorridendo coi presenti.

“Mi dispiace aver creato tutta questa attesa con i media – ha commentato – però al momento non posso dire più di tanto. Ripeto, ho diverse opzioni sul tavolo, ma ci vorranno alcuni giorni”.

Tra i rumors che circolano c’è quello di un futuro con Yamaha, ma allo stesso tempo la possibilità di un ritiro. Dani evita però di sbilanciarsi.

L’attenzione si sposta quindi sull’addio a Honda dopo 18 anni.

“Già due anni fa sapevo che a fine 2018 sarebbe finita la mia avventura – ha svelato – quando ho firmato l’ultimo contratto avevo questa sensazione. Nelle mia mente sentivo il bisogno di trovare qualcos’altro e penso sia arrivato il momento giusto”.

Dal mercato alla pista il salto è breve, perché ad attendere il 26 c’è il round di Barcellona.

“Questo fine settimana voglio rimanere concentrato esclusivamente sul Gran Premio – ha sottolineato Dani - senza pensare ad altro. L’obiettivo è essere competitivo dopo le difficoltà del Mugello. Purtroppo in quell’occasione ho sofferto molto con l’assetto – ha ricordato – dopo le qualifiche di sabato sono riuscito a trovare  qualcosa che mi permettesse di lottare per la top ten, però sono caduto. Sicuramente mi aspettavo qualcosa di più”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti