Tu sei qui

MotoGP, Brivio: "Joe Roberts in Trackhouse? Ci piacerebbe avere un pilota americano"

"Prima, però, parleremo con Fernandez e Oliveira per capire il loro futuro. La decisione sui piloti sarà nostra, ma la prenderemo insieme ad Aprilia"

MotoGP: Brivio:

Il puzzle del mercato piloti sta prendendo forma, con i pezzi più grossi che hanno trovato il loro posto. Tante selle, però, sono ancora da sistemare, alcune delle quali molto allettanti. Come quelle delle Aprilia del team Trackhouse, che ha a disposizione moto ufficiali e una struttura di prim’ordine, con alla guida una vecchia volpe come Davide Brivio. Fernandez e Oliveira sono in scadenza di contratto.

Il primo pensiero è parlare con i nostri due piloti, ma non abbiamo ancora iniziato a farlo - ha spiegato Davide a motogp.com - Sono sotto contratto con Aprilia, ma naturalmente siamo molto vicini a Massimo e parliamo costantemente con lui. Dobbiamo innanzitutto sederci con Raul e Miguel, capire se vogliano rimanere o meno, e pianificare il futuro. Lavoriamo molto strettamente con Aprlia, alla fine sarà una decisione di Trackhouse ma presa insieme. Siamo sulla stessa linea”.

Nel caso uno dei due dovesse andarsene, ci sono almeno due nomi che ricorrono nelle chiacchiere da paddock. Il primo è quello di Joan Mir - su cui Brivio ha glissato - il secondo quello di Joe Roberts. Avere un pilota a stelle e strisce potrebbe essere la mossa giusta per il team del Nord Carolina.

Come abbiamo sempre detto, ci piacerebbe avere un pilota americano - ha dichiarato il team manager - Bisogna capire se sia il giusto momento per lui e quali siano le nostre ambizioni, se le due cose coincideranno, saremmo contenti di avere uno statunitense”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy