Tu sei qui

MotoGP, Schwantz: "L'infortunio rimarrà sempre nella testa di Marquez"

"Mano a mano che sarà vicino ai migliori dovrà cercare di allontanarlo dai suoi pensieri. Dopo il Sachsenring avevo pensato che la sua stagione avrebbe avuto una svolta"

MotoGP: Schwantz: "L'infortunio rimarrà sempre nella testa di Marquez"

Share


Marc Marquez ha lasciato Austin con il trofeo del vincitore, come aveva fatto al Sachsenring. Nonostante le sue condizioni fisiche non ancora perfette, il campione spagnolo è riuscito a imporsi in entrambe le piste amiche. Per sua stessa ammissione, però, non è ancora in grado di essere competitivo sempre.

Kevin Schwantz era presente nella sua gara di casa e ha spiegato ai microfoni di motogp.com quanto un infortunio possa pesare su un pilota.

Avevo visto la gara del Sachesenring e avevo pensato che, al ritorno dopo tanto tempo, quello fosse il circuito che rappresentasse la più grande sfida sia dal punto di vista tecnico che fisico - ha detto -  Avevo pensato che la sua stagione avrebbe avuto una svolta, ma poi non ha trovato la giusta fiducia in ogni pista”.

Le lesioni fisiche hanno un effetto anche sulla mente.

Un infortunio rimane sempre nella tua testa, è qualcosa a cui pensi quando entri in curva un po’ lungo, l’anteriore incomincia a spingere e non hai quella forza e quella capacità per fare quello che eri abituato - ha continuato il texano - Mano a mano che corri e ti avvicini ai migliori ogni fine settimana, allora puoi provare ad allontanarlo dai tuoi pensieri perché non puoi permettergli di stare sempre lì”.

Kevin sembra ottimista sul futuro di Marc, anche dal punto di vista tecnico.

“So che i ragazzi Honda continueranno a lavorare fino alla fine della stagione per fare una buna moto per la prossima e cercare di nuovo di vincere” ha concluso.

Articoli che potrebbero interessarti