Corona Virus: in Qatar niente MotoGP, posticipato il GP di Thailandia

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO - A Losail correranno solo le classi Moto2 e Moto3 le cui squadre sono già sul posto per i test invernali terminati oggi

Share


Il Corona Virus ferma la MotoGP e in Qatar non correrà la classe regina. L'epidemia che sta colpendo tutto il mondo ha avuto ripercussioni sul motomondiale e, a breve, dovrebbe arrivare la conferma ufficiale che nel primo Gran Premio dell'anno, a Losail, le MotoGP non ci saranno.

Correranno solamente Moto2 e Moto3, perché le squadre sono già in Qatar avendo terminato oggi i test invernali.

Inoltre, fonti attendibili, ci hanno confermato che verrà posticipato il Gran Premio di Thailandia, il secondo della stagione.

Seguiranno aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO.Dorna ha tentato fino all'ultimo momento di salvare il Gran Premio, cercando una soluzione con il governo del Qatar, ma non è stato possibile. Il problema è l'arrivo di italiani in Qatar, che potrebbero essere bloccati per controlli medici per più giorni. È stato cercato di avere un canale privilegiato per chi lavora nel paddock e anche di organizzare un volo charter speciale da Nizza ma non è stato possibile.

Gli italiani che lavorano in MotoGP sono tantissimi, fra manager, piloti, tecnici e addetti alla comunicazione ed era impensabile trovare una soluzione alternativa.

Già venerdì una comunicazione diretta a tutti gli addetti ai lavori italiani e giapponesi chiedeva di fornire i propri dati per cercare di agevolare l'ingresso in Qatar, ma il governo ha deciso di usare la massima precauzione e non correre rischi.

La gara della MotoGP è cancellata e non verrà recuperata, mentre Moto2 e Moto3 correranno normalmente.

Per quanto riguarda il Gran Premio di Thailandia, in programma il 22 di febbraio, per il momento è posticipato a data da destinarsi. Una possibile collocazione è a ottobre, come negli scorsi anni.

Il Ministero degli Affari Esteri italiano ha pubblicato il seguente annuncio sul sito Viaggiare sicuri: "Si informa che le autorità aeroportuali del Qatar richiedono a tutti i passeggeri provenienti dall'Italia - anche se asintomatici - di osservare un periodo obbligatorio di quarantena della durata di 14 giorni o, in alternativa, di fare rientro in Italia senza uscire dall’area di transito aeroportuale".

Share

Articoli che potrebbero interessarti