Tu sei qui

MotoGP, Marini: "Espargaro in Honda? Speriamo passi qualche disegno Aprilia"

"Avendo accumulato tanta esperienza a Noale, ne conosce ogni segreto, quindi Aleix sarebbe perfetto come tester. Voglio comunque parlare con i vertici del team perché spero tengano anche Bradl"

MotoGP: Marini:

Per adesso si tratta solamente di una indiscrezione fatta circolare dallo stesso interessato, a poche ore dall’annuncio dal ritiro dalle competizioni a fine stagione. Il 2025 di Aleix Espargaro potrebbe essere nelle vesti di collaudatore della Honda. Una voce accolta come una panacea da Luca Marini che, veleggiando in pianta stabile in coda al gruppo, altro non vorrebbe se non recuperare terreno, e ovviamente, quale modo migliore dell’affidarsi ad un pilota dalla grande esperienza come lo spagnolo.

Deluso dal weekend di casa al Mugello, tanto quando dalla giornata di test collettivi sul tracciato toscano immediatamente successiva, il marchigiano ha dapprima nicchiato e in seguito ha espresso approvazione davanti all’ipotesi del prezioso innesto. 

Non so nulla, ma se fosse vero sarebbe fantastico. E’ un veterano, in più essendo stato per tanti anni in Aprilia ne conosce tutti i segreti. Sarebbe bello portasse con sé anche qualche documento o qualcosa di sconosciuto – ha scherzato parlando con AS – Questo perché se il pilota può spiegarti le sensazioni che prova in sella e fornire delle indicazioni, sono gli ingegneri che costruiscono la moto”. 

L’arrivo da Noale del 34enne significa che probabilmente ci sarà un addio. “A mio avviso sarebbe perfetto nel ruolo, soltanto mi dispiacerebbe per Stefan Bradl con cui ho un ottimo rapporto, però chissà, potrebbe rimanere pure lui, visto che ad esempio in KTM hanno tre ragazzi differenti che si occupano dello sviluppo. Andrò a parlarne con il costruttore per capire meglio quali sono i piani, ha concluso. 

 

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy