Tu sei qui

MotoGP, Cadalora: "Bagnaia e Marquez nello stesso box? Farà bene a entrambi"

VIDEO - "Pecco è il pilota più completo, non sarà facile per nessuno stargli davanti. La gomma posteriore di Marc fumava all'uscita dalla Bucine perché usa l'abbassatore 2024"

MotoGP, Cadalora: "Bagnaia e Marquez nello stesso box? Farà bene a entrambi"
Iscriviti al nostro canale YouTube

Il nostro Bar Sport (che potete rivedere integralmente qui sopra) ha avuto un ospite tanto inatteso quanto gradito: Luca Cadalora. Il 3 volta campione del mondo ha fatto un’improvvisata nel nostro salotto virtuale ed è stato impossibile non chiedere la sua opinione sui recenti movimenti di mercato. Del resto, Luca ne sa qualcosa di compagni di squadra scomodi, avendo diviso il box con un certo Wayne Rainey, e la coppia Bagnaia-Marquez promette scintille.

Lasciamo perdere i miei tempi, sono troppo lontani, però ho vissuto nel box la rivalità tra Valentino e Lorenzo e devo dire che faceva bene a tutti e due, non sono mai andati come forte. Avere i due piloti più forti, come erano in quel momento Rossi e Jorge, per una squadra è un grande vantaggio, mai uno svantaggio, e fa bene a entrambi” la sua risposta, prima di una battuta: “è bellissimo fortissimo avere un pilota insieme, ma io stavo molto bene anche da solo quando correvo con Erv Kanemoto”.

La battaglia fra l’italiano e lo spagnolo si preannuncia accesa.

Bagnaia è un grande campione, maturo, che sa usare la testa nel modo giusto al momento giusto. Martin ha un grandissimo potenziale, ma non ancora la testa e la maturità per vincere un Mondiale. In questo momento Pecco è il pilota più completo, non sarà facile per nessuno mettersi davanti a lui” ha avvertito Cadalora.

Naturalmente abbiamo sfruttato anche il suo ‘occhio’ (ricordiamo che è stato coach di Valentino) per chiarirci le idee su quello che succedeva sulla Ducati di Marc in uscita dell’ultima curva.

Abbiamo visto fumare la gomma posteriore di Marquez perché la gomma posteriore toccava la parte inferiore della sella, questo vuol dire che l’abbassatore che sta usando Marc è quello 2024 - la spiegazione di Luca - Il problema  è che per non fare lo pneumatico dovresti usare anche la nuova sella e altre cose. Ducati, se vuole dare una mano a qualcuno, lo fa”.  Sulle presunte differenze tra GP23 e GP24 è stato netto: “penso che la differenza vera sia essere assistito da un team ufficiale e non da un satellite”.

A proposito di team privati, è possibile che Pramac scelga Yamaha e le scelte di Borgo Panigale potrebbero avere spinto Campinoti da quella parte.

Secondo me non è stata solo una questione di piloti, Ducati doveva perdere un team e perderanno Pramac - l’opinione del modenese - Non potevano continuare con 8 piloti e questo ha portato a prendere certe decisioni. Yamaha ha assolutamente bisogno di avere altre 2 moto in pista”.

Honda le ha, ma non basta. Ora sta cercando di prendere Aleix Espargarò come tester.

Più che un collaudatore, servono delle persone che abbiano le idee chiare - il consiglio di Luca - Queste MotoGP non seguono i criteri di lavoro del passato, sono moto diverse. L’insieme di aerodinamica, elettronica ed abbassatori crea una situazione che è a loro sconosciuta, serve qualcuno che abbia questa esperienza”.

Cadalora era al Mugello e ne ha approfittato per mettersi a bordo pista per osservare moto e piloti da vicino. Cosa ha visto?

Ho visto molto bene Raul Fernandez, mi è piaciuto molto - la sua risposta - Mi è sembrato uno forte, se riusciranno nella condizione di esprimersi al meglio, penso possa diventare uno di quelli tosti”.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy