Tu sei qui

MotoGP, Schwantz ne è sicuro: "Marquez tornerà a vincere"

Il campione texano "punge" il catalano per aver talvolta esagerato nel 2023, ma per la nuova stagione non ha dubbi: "Sulla Ducati riprenderà fiducia". E se la MotoGP attuale lo diverte per i valori in campo ravvicinati, qualcosa non lo convince: "Troppa elettronica sulle moto"

MotoGP: Schwantz ne è sicuro:

Sono in molti a credere che Marc Marquez farà bene alla sua prima esperienza su una moto diversa rispetto alla Honda HRC dal debutto in MotoGP.

Malgrado le innegabili difficoltà che lo hanno investito dalla caduta di Jerez nel 2020, è sensazione condivisa che quanto prima lo spagnolo, forte di otto titoli alle spalle, tornerà a lottare per le prime posizioni, magari dando fastidio anche all’uomo più in forma del momento Pecco Bagnaia.

Tra i big delle due ruote più convinti che il #93 saprà farsi valere in sella alla Ducati del team Gresini Kevin Schwantz il quale,  parlando a La Gazzetta dello Sport ha previsto un campionato 2024 piuttosto combattuto e con valori ravvicinati.  "Al momento la serie è molto competitiva. Lo si vede dalla distanza tra il primo e l’ultimo inferiore ai due secondi. Sono tutti molto vicini” la sua riflessione.

Ciò che al contrario sta facendo storcere il naso allo statunitense è l’ampia presenza di ausili elettronici sulle moto. Una perplessità già espressa in più occasioni da un altro campione del calibro di Casey Stoner. “A mio avviso hanno rubato spazio alle gare. E’ vero che i piloti in griglia non sono mai stati così forti, tuttavia le motociclette sono diventate più “facili” da guidare. L’evoluzione si è spinta talemente lontano da rendere il peso dell'elettronica rivelante sull'esito delle corse".

Tornando al corridore di Cervera l’iridato 500 cc del 1993 ha espresso ottimismo circa la sua nuova avventura a Borgo Panigale. “E’ dura quando non si ha la moto. La percezione della velocità cambia molto e a quel punto bisogna fare un passo indietro e ricostruire le sensazioni. All’inizio del 2023 ha cercato di forzare la situazione, invece di stare tranquillo e correre come sappiamo, ma sono certo che con unn mezzo valido tra le mani riprenderà fiducia e tornerà a vincere”.

 


Articoli che potrebbero interessarti