Tu sei qui

Franco Uncini dà l'addio alla MotoGP dopo 30 anni da Safety Officer

"Per me è ora di rallentare e lasciare spazio ai giovani, sono contento di quello che ho fatto". Il prossimo responsabile della sicurezza sarà Tomé Alfonso Ezpeleta, nipote del CEO di Dorna Carmelo

MotoGP: Franco Uncini dà l'addio alla MotoGP dopo 30 anni da Safety Officer

Share


Dopo 30 anni a servizio della sicurezza dei piloti, prima con IRTA e poi con FIM, Franco Uncini ha deciso di ritirarsi. L’annuncio ufficiale è stato dato oggi a Valencia, ma la decisione era già stata presa un anno fa. Il campione del mondo della 500, terminati i giorni da pilota, si era impegnato attivamente per migliorare la sicurezza del motomondiale, un lavoro dietro le quinte che è stato fondamentale in tutti questi anni.

Ho passato tanti notti insonni - ha scherzato Franco cercando di mascherare la naturale commozione nel momento dell’addio - Ho dovuto prendere tante decisioni difficile, perché in gioco c’era la vita dei piloti. Questo sport è stato il centro della mia vita da sempre e sono contento e soddisfatto di tutto quello che abbiamo raggiunto. Ora ho bisogno di rallentare e lasciare posto ai giovani”.

Il ruolo di Safety Officer per la FIM sarà dal prossimo anno ricoperto da Tomé Alfonso Ezpeleta, nipote del CEO di Dorna Carmelo. “La parentela non c’entra niente, se c’è una persona migliore di lui vi prego di dirmelo” ha messo le mani avanti il presidente della Federazione Internazionale Jorge Viegas.

Tomé ha un passato nella direzione dei circuiti, fra cui quelli di Aragon e Losail, in Qatar.

Articoli che potrebbero interessarti