Tu sei qui

MotoGP, Takuya Tsuda wild card per Suzuki a Motegi: 39 anni e non sentirli

Il giapponese è un tester storico di Suzuki ed avrà l'opportunità di schierarsi in pista sul tracciato di casa: "Sono entusiasta, ho partecpato allo sviluppo della GSX-RR per tanti anni"

MotoGP: Takuya Tsuda wild card per Suzuki a Motegi: 39 anni e non sentirli

Share


Dopo aver scelto di affidare a Watanabe la moto orfana di Joan Mir a Misano, in Suzuki hanno deciso di fare un regalo a Takuya Tsuda e consentirgli di partecipare come wild card nel round di Motegi. Il giapponese, 39 anni al proprio attivo, è uno storico tester della Casa di Hamamatsu e negli anni ha contribuito a sviluppare sie le SBK che le MotoGP della Suzuki.

Una scelta logica, visto che quella di Motegi sarà l'ultima apparizione delle Suzuki in MotoGP davanti al pubblico di casa, prima di riporre (e qui dobbiamo davvero dire purtroppo) le GSX-RR nel museo della Casa. Per Tsuda non si tratta di un debutto assoluto in MotoGP, visto che già nel 2017 era stato chiamato in sostituzione dell'allora infortunato Alex Rins a Jerez. Attualmente è impegnato nel All Japan ST1000 ed è al 4° posto in classifica.

"Prima di tutto, voglio ringraziare Suzuki per avermi dato questa opportunità - ha detto Tsuda - Nel corso degli anni ho osservato le prestazioni dei piloti Suzuki nelle gare della MotoGP con la GSX-RR che ho contribuito a sviluppare come Test Rider. Ora sono davvero entusiasta di salire a bordo e di poter correre io stesso con la GSX-RR, davanti ai tifosi giapponesi! Farò del mio meglio con la squadra per rendere questa gara il culmine del nostro sviluppo".

Shinichi Sahara ha commentato la news che riguarda la scelta di Tsuda nel ruolo di wild card a Moregi. 

"Takuya Tsuda è stato coinvolto nello sviluppo della GSX-RR come Test Rider per molti anni e ha contribuito molto ai risultati del progetto Suzuki in MotoGP, compresa la vittoria del titolo nel 2020. Spero che Tsuda si diverta a correre in Giappone davanti a questo pubblico speciale e caloroso. Insieme a tutto il team, completerà lo sviluppo grazie a questa wildcard, e noi forniremo le tecnologie alla produzione di serie di Suzuki per il futuro".

Articoli che potrebbero interessarti