Tu sei qui

SBK, Aegerter: “Ho commesso un errore, non volevo mettere in pericolo altre persone”

“Era una situazione di gara concitata, chiedo scusa per quanto accaduto e per lo sbaglio commesso. Il Campionato non è finito, non mi arrenderò mai”

SBK: Aegerter: “Ho commesso un errore, non volevo mettere in pericolo altre persone”

Share


Quello di Most è stato un weekend da dimenticare per Dominique Aegerter. Prima la carambola di cui è stato vittima in Gara 1, poi la simulazione dell’infortunio, in seguito la sospensione da parte  della FIM per Gara 2.

In merito all’accaduto, lo svizzero si è chiuso nel silenzio, senza lasciare alcun tipo di dichiarazione ai media. In serata il team Ten Kate ha diramato un comunicato stampa con le parole del pilota riguardo i fatti che lo hanno visto sfortunatamente protagonista: “Prima di tutto mi dispiace per la situazione che si è venuta a creare dopo l'incidente di Gara 1. Era una situazione molto concitata, dove non ho agito correttamente, commettendo degli errori. In quel momento c'era molta pressione, adrenalina ed emozione dentro di me. Non avrei mai voluto mettere in pericolo altre persone e voglio scusarmi per questo”.

La sua mente è ora focalizzata sulla seconda parte di Mondiale: “Il campionato non è ancora finito, la nostra attenzione si concentra ora sulla seconda parte della stagione in cui lavoreremo duramente per ottenere le migliori prestazioni possibili. Non mi arrenderò mai, ci vediamo a Magny-Cours”.

Articoli che potrebbero interessarti