Tu sei qui

MotoGP, Capirossi e Uncini in Indonesia per vedere la pista... d'atterraggio

Una delegazione Dorna è volata a Lombok dove si lavora non solo sul nuovo circuito,  ma anche per adeguare l'aeroporto all'arrivo dei cargo per la MotoGP

MotoGP: Capirossi e Uncini in Indonesia per vedere la pista... d'atterraggio

Share


Il circuito indonesiano di Mandalika è inserito nel calendario MotoGP 2021 come riserva. In verità la pista non esista ancora, i lavori procedono ma sono ancora lontani dall’essere ultimati. Poco più di un mese fa gli organizzatori avevano detto di essere al 58%. L’Indonesia comunque vuole ospitare il suo GP e una delegazione di Dorna, di cui fanno parte anche Franco Uncini e Loris Capirossi, è volata dal Qatar a Lombok, l’isola su cui sorgerà il tracciato.

Come riporta il sito internet lombokita.com, Uncini e Capirossi hanno controllato i lavori sulla pista… ma di atterraggio. Non basta infatti avere un circuito completamente funzionante, ma è necessario portare moto e materiale via aereo e l’aeroporto dell’isola non aveva una pista su cui potevano atterrare i cargo usati dalla MotoGP per le trasferte fuori dall’Europa. La pista verrà così allungata, portandola dai 2.750 metri attuali a 3.300. Anche il terminal riservato alle merci verrà ampliato e sarà realizzato un accesso stradale diretto in modo da velocizzare le operazioni di logistica. I lavori nell’aeroporto dovrebbero terminare entro settembre, ma si sta lavorando giorno e notte perché la pista sia operativa già a giugno.

In attesa di vedere la pista in cui correranno la MotoGP, Franco e Loris hanno potuto ammirare quella in cui atterreranno.

Photo credits: lombokita.com

Articoli che potrebbero interessarti