MotoGP, Edwards: "A Jerez Marquez è caduto per colpa dell'elettronica"

L'ipotesi di Colin: "ti fidi dei controlli più di tua moglie, ma a volte possono confondersi. Era successa la stessa cosa a Stoner a Indianapolis"

Share


La caduta di Marc Marquez nel GP di Spagna a Jerez è costata cara al campione del mondo, che si sta preparando alla gara di Brno, circuito su cui arriverà con 50 punti di svantaggio da Quartararo. Lo spagnolo era in piena rimonta, quando è stato sbalzato dalla sua Honda.

Colin Edwards ha analizzato l’incidente e poi ha dello la sua su Twitter.

Tutto quello che voglio dire è questo - ha cinguettato - Quando hai in sistema che ti aiuta, fondamentalmente metti la tua vita nelle sue mani (dell’elettronica), ti fidi più di lui che di tua moglie, in un certo senso. Fa la stessa cosa giro dopo giro, non hai neanche una preoccupazione. Ma c’è una volta il sistema si confonde”.

In altre parole, la causa della caduta di Marquez sarebbe stata un problema dei controlli elettronici.

Il texano ha anche ricordato un altro episodio, successo nel 2012 a un altro pilota Honda.

A Casey Stoner, a Indianapolis, era accaduta la stessa cosa. I controlli elettronici avevano avuto una diversa idea, si erano confusi” ha aggiunto.

Share

Articoli che potrebbero interessarti