MotoGP, John Kocinski e l'ultima vittoria della Cagiva in 500 ad Eastern Creek

VIDEO - Nel 1994 il sogno dei fratelli Castiglioni di battere i colossi giapponesi era più vicino che mai e l'americano colse l'ultimo successo della moto da corsa più bella della storia

Share


Il 1994 iniziò alla grande per i fratelli Castiglioni, perché il pilota che avevano scelto per correre in sella alla loro Cagiva C594 pensò bene di regalare immediatamente fuochi d'artificio. John Kocinski era approdato alla corte della Casa varesina verso la fine del 1993, cogliendo subito due ottimi piazzamenti ai piedi del podio e la stratosferica vittoria a Laguna Seca, penultima tappa del mondiale.

Un biglietto da visita non da poco in vista del campionato del 1994, con la C594 che nel suo vestito rosso attillato prometteva assolutamente meraviglie. La moto era giunta al top dello sviluppo e Kosinski stava attraversando un ottimo momento di forma. Vero cavallo pazzo, l'americano era già famosissimo per le sue uscite estemporanee, ma anche per il talento cristallino una volta in sella. 

Dominò letteralmente la prima gara di quel 1994, vero canto del cigno della splendida Cagiva 500, prendendo il comando delle operazione immediatamente per poi non mollarlo fino alla bandiera a scacchi. La gara regalò anche altre emozioni ai tifosi italiani, perché oltre al successo della moto italiana, Luca Cadalora si rese protagonista di un sorpasso magistrale in gara ai danni di Mick Doohan, con una infilata in staccata all'esterno che probabilmente l'australiano si ricorda ancora.

ECCO GLI HIGHLIGHTS DI QUELLA SPLENDIDA GARA

Share

Articoli che potrebbero interessarti