Tu sei qui

MotoGP, ULTIM'ORA - Iannone provvisoriamente sospeso per sospetto doping

Notificato al pilota di Aprilia lo stop dalle gare. I laboratori della WADA hanno trovato tracce di Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS), ma serve la controprova

MotoGP: ULTIM'ORA - Iannone provvisoriamente sospeso per sospetto doping

Share


Una notizia clamorosa coinvolge Andrea Iannone, sospeso provvisariamente dall'attività sportiva a partire dal 17 Dicembre dalla Federazione Motociclistica Internazionale. Il pilota Aprilia è stato infatti trovato positivo nei controlli anti-doping effettuati durante il Gran Premio di Sepang. Si attende ora l'analisi del secondo campione

Di seguito la traduzione integrale del comunicato:

"La Federazione Internazionale del Motociclismo (FIM) ha informato il pilota italiano Andrea Iannone di essere stato sospeso momentaneamente secondo l'Articolo 7.9.1 del codice Anti-doping FIM.

La decisione di sospendere provvisoriamente Andrea Iannone è stata presa in seguito alla ricezione di una relazione da parte del laboratorio accreditato dalla WADA di Kreischa b. Dresden che indica il ritrovamento nelle analisi di una non meglio specificata sostanza appartenente alla sezione 1.1a) Steroidi androgeni anabolizzanti esogeni (AAS), che fa parte della lista delle sostanze proibite del 2019.  La sostanza è stata trovata in un campione di urine raccolte dopo un test svolto al di fuori delle competizioni durante il round di Sepang del motomondiale, il 3 novembre in Malesia.

Andrea Iannone ha il diritto di richiedere e partecipare all'analisi del suo campione B.

Andrea Iannone è temporaneamente sospeso a decorrere dal 17 dicembre 2019. Gli è quindi vietato partecipare a qualsiasi competizione o attività motociclistica fino a nuovo avviso. Ai sensi dell'articolo 7.9.3.2 CAD, il sig. Iannone può chiedere la revoca della sospensione provvisoria.

Ai sensi del Codice mondiale antidoping e del Codice antidoping FIM, la FIM non è in grado di fornire ulteriori informazioni al momento".

 

IL COMUNICATO INTEGRALE FIM

 

Share

Articoli che potrebbero interessarti