Tu sei qui

MotoGP, Iannone furioso: "Siete matti? Mi ammazzo nel muro a 300 all'ora"

VIDEO - La Aprilia RS-GP prende fuoco in pieno rettilineo e Andrea al rientro ai box sbotta: "Basta! Ho detto dieci volte che la moto non va, finisce qui oggi"

MotoGP: Iannone furioso: "Siete matti? Mi ammazzo nel muro a 300 all'ora"

"Basta...io ho chiuso...voi siete matti, matti. Basta, per oggi basta. M'ammazzo contro il muro, contro il muro a 300 all'ora. E' dieci volte che dico che la moto non va, non va e non va".

Questo il video: 

Un episodio che davvero ha fatto perdere la pazienza ad Andrea Iannone. Durante una delle uscite in pista, dopo aver da poco montato gomme nuove, Iannone stava percorrendo il rettilineo di Valencia quando è successo qualcosa che dalle immagini appare chiaro. Il motore della sua RS-GP ha avuto un problema tecnico in pieno rettilineo e la moto ha iniziato a prendere fuoco nella zona del propulsore.

Iannone ha mantenuto il sangue freddo, rallentando fino a fermarsi nella via di fuga, con la ruota posteriore coperta di olio e con la moto la moto ancora in piedi, tenuta per il semimanubrio sinistro. Un commissario è intervenuto velocemente, spegnendo il principio di incendio, ma le scene successive sono forse anche peggio delle immagini che ritraggono Iannone al fianco della sua moto nella via di fuga.

Rientrato ai box infatti, il pilota ha iniziato a parlare a voce alta, facendo anche segni  verso i tecnici dei box, compreso un attonito Romano Albesiano. Tanta la rabbia per il pilota, che ha provato un brivido non da poco considerata la velocità che aveva nel momento in cui l'inconveniente tecnico si è manifestato. Le cose sono andate bene, ma ci sarebbero potute essere conseguenze davvero disastrose. 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti