Tu sei qui

MotoGP, Chiusi i test in Finlandia, Smith su Aprilia il più veloce

I TEMPI. I collaudatori, dopo la pioggia di ieri, hanno potuto girare sul Kymiring con l'asciutto. Bradl e Pirro dietro a Bradley

MotoGP: Chiusi i test in Finlandia, Smith su Aprilia il più veloce

Dopo la pioggia di ieri, finalmente i tester della MotoGP hanno potuto scoprire il Kymiring sull’asciutto, almeno fino alle 16, quando il maltempo si è nuovamente abbattuto sul circuito mettendo fine alla seconda e ultima giornata di prove. I piloti hanno comunque potuto sfruttare le 6 ore sull’asciutto, con una temperatura intorno ai 20°.

A lasciare la Finlandia con il titolo (molto platonico) di collaudatore più veloce è stato Bradley Smith, che ha fatto segnare il nuovo riferimento con l’Aprilia fermando il cronometro sul tempo di 1’47”540. L’inglese è stato anche sorpreso dal temporale mentre era in pista e ha potuto apprezzare il grip dell’asfalto bagnato… con le slick.

"In generale siamo abbastanza soddisfatti del test, siamo stati in grado di guidare sotto la pioggia e sull'asciuttoe di raccogliere informazioni per Michelin in entrambe le condizioni - ha spiegato Smith - Per la MotoGP la pista è piuttosto stretta, la prima parte della pista, le prime cinque curve, sono davvero belle, e il settore 3 mi piace molto. Ma i settori 2 e 4 sono piuttosto stretti. Mi piace perché è diversa da tutti gli altri circuiti".

Il secondo tempo è stato di Stefan Bradl, che ha così commentato la due giorni di prove: "abbiamo sofferto un po' per il cattivo tempo di ieri, non è stato così facile orientarsi. Ma abbiamo raccolto alcuni dati, le prime impressioni e faccio le congratulazioni per aver costruito questa grande struttura qui in Finlandia, la gente è entusiasta e di avere un GP. Dal punto di vista del pilota, il circuito è piuttosto lento in alcuni punti e ci sono molti cambi di direzione. E' difficile dire di più in questo momento perché non stavamo spingendo al 100% a causa delle condizioni della pista, ma la mia prima impressione è buona".

Michele Pirro, dopo una scivolata a bassissima velocità alla curva 11 al mattino, ha chiuso la giornata con il 3° tempo, un decimo meglio di Guintoli con la Suzuki. Più indietro Mika Kallio sulla KTM e Jonas Folger sulla Yamaha.

Le condizioni della pista non erano delle migliori, a causa della pioggia di ieri e di un asfalto nuovissimo. Per tutti i collaudatori, però, il problema maggiore è stata la gomma anteriore. A causa delle caratteristiche della pista (molte curve lente e praticamente una sola frenata), lo pneumatico faticava ad andare in temperatura e si distruggeva dopo pochi giri.

Dopo questo prima assaggio, saranno i piloti della MotoGP a dovere dare il verdetto finale, ma si dovrà aspettare l’estate del prossimo anno, quando è previsto il GP di Finlandia.

I TEMPI

1. Bradley Smith (Aprilia) 1’47”540
2. Stefan Bradl (Honda) 1’47”864
3. Michele Pirro (Ducati) 1’48”138
4. Sylvain Guintoli (Suzuki) 1’48”238
5. Mika Kallio (KTM) 1’49”141
6. Jonas Folger (Yamaha) 1’49”286

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti