Tu sei qui

MotoGP, Bartholemy e Marc VDS: divorzio consensuale

Il team manager è stato scagionato dalle accuse di appropriazione indebita, Marc van der Straten alla guida della squadra

MotoGP: Bartholemy e Marc VDS: divorzio consensuale

La querelle fra Marc van der Straten e Michel Bartholemy, che aveva tenuto banco nelle ultime settimane proiettando ombre scure sul futuro del team Marc VDS, si è risolta. Si tratta di una fine consesuale del rapporto, con il magnate belga a prendere il timone della squadra.

Di seguito il comunicato integrale.

Marc van der Straten e Michael Bartholemy hanno raggiunto oggi un mutuo accordo per porre fine alla loro associazione, dovuto unicamente a differenti approcci strategici.

"Le ultime settimane sono state difficili per tutti nel Team Marc VDS Racing, con l'incertezza sul nostro futuro che distoglie dal nostro obiettivo principale, quello di vincere le gare. Con questo accordo possiamo ancora una volta concentrarci unicamente sull'aggiungere altri successi a quelli che mi hanno fatto divertire in passato", ha detto van der Straten.

Come detto da Marc van der Straten, non ha usato contro Michael Bartholemy le accuse riportate sulla stampa, in particolare per quanto riguarda ogni supposta appropriazione indebita. Indipendentemente da ciò, il signor Michael Bartholemy è stato completamente scagionato.

"In otto anni, Marc ed io abbiamo ottenuto tanti risultati insieme, vincendo due Campionati del Mondo e facendo del Team Marc VDS Racing uno dei più forti e di maggior successo nel paddock, ne sono molto orgoglioso", ha dichiarato Bartholemy.

"Tuttavia, nessuna collaborazione dura per sempre e oggi prendiamo strade diverse. Non vedo l'ora di affrontare una nuova sfida, ma vorrei augurare a Marc e al team tutto il meglio per il futuro", ha concluso.

Il signor van der Straten assumerà ora la guida del Team Marc VDS Racing Team, che sta lottando per il suo terzo titolo mondiale nella classe intermedia Moto2.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti