Tu sei qui

MotoGP, Rossi, Lorenzo e quel disastro della DdG

BLOG Domande - Rossi correrà veramente per altri tre anni? Ci meritiamo questa Direzione di Gara?

Rossi, Lorenzo e quel disastro della DdG

L'apertura iridata in Qatar ci ha offerto più di uno spunto di riflessione sul campionato che è appena partito. La prima, sulla base dei risultati, è che ci avevano promesso una MotoGP con i piloti più vicini fra di loro. Questo in base ai nuovi regolamenti che avrebbero dovuto avvicinare i piloti ufficiali e quelli satellite.

CAMBIARE TUTTO PER NON CAMBIARE NIENTE - Stando a quello che abbiamo visto non è cambiato nulla. Né la centralina unica con software unificato, né il passaggio alle Michelin ha - per il momento - sortito l'effetto sperato.

Lì davanti ci sono stati i soliti, è mancato il solo Pedrosa che peraltro finendo 5° si è beccato 15 secondi risultando il migliore degli 'altri'. Se aggiungiamo che nonostante le novità alle quali i piloti 'si sarebbero dovuti adattare' il Gran Premio è stato più veloce di quello dell'anno precedente di ben 7 secondi, beh, allora come al solito si è fatto tanto rumore per nulla.

Leggete il seguito nel BLOG di Paolo Scalera

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti