Tu sei qui

SBK, Razgatlioglu concede il bis in SP Race e rimanda ancora la festa di Bautista

Toprak Razgatlioglu si ripete e regola Jonathan Rea nella Superpole Race della Superbike a Mandalika. Andrea Locatelli ritrova il podio. Quarto Alvaro Bautista, a cui basterà salire sul podio in Gara 2 per laurearsi campione. Axel Bassani premiato come miglior pilota indipendente 

SBK: Razgatlioglu concede il bis in SP Race e rimanda ancora la festa di Bautista

Share


Il Pertamina Mandalika Circuit si conferma terra di conquista di Toprak Razgatlioglu. Dopo il trionfo di ieri in Gara 1, nella mattinata indonesiana si è aggiudicato per solo mezzo secondo anche la penultima Superpole Race della stagione al culmine di una intensa battaglia con Jonathan Rea. Già uscito matematicamente di scena dalla lotta per il titolo, il Cannibale ha cercato in tutti i modi di mettere i bastoni tra le ruote al turco, portandosi in testa per qualche istante, ma sulla (breve) distanza nulla ha potuto contro un Razgatlioglu in stato di grazia.

Alla 31esima affermazione in carriera, Razgatlioglu rimanda ancora la festa di un anonimo Alvaro Bautista, che in questi dieci giri ha chiuso quarto alle spalle di un ritrovato Andrea Locatelli, al secondo podio stagionale sulla Yamaha R1. Il Ducatista adesso gode di 71 punti di vantaggio sul pilota Yamaha e Gara 2 (in programma alle 6:30 italiane) può rivelersi pertanto decisiva ai fini campionato: gli basterà conservarne almeno 62 per regalare quel titolo iridato che in Superbike dalle parti di Borgo Panigale manca dal lontanissimo 2011 con Carlos Checa.

Una formalità sulla carta anche se, visto l'andamento del fine settimana, non è così impensabile che Razgatlioglu possa tenere aperti i discorsi fino all'ultimo round di settimana prossima in quel di Phillip Island. Intanto, grazie al quinto posto oodierno il 22enne Axel Bassani è stato incoronato come miglior pilota indipendente insieme al team Motocorsa Racing, l'ennesimo attestato di certificazione per uno dei migliori prospetti del circus.

RISULTATI SP RACE:

BANDIERA A SCACCHI Toprak Razgatlioglu taglia il traguardo e trionfa nella Superpole Race su Jonathan Rea! Andrea Locatelli resiste ad Alvaro Bautista e conserva il terzo gradino del podio. Quinto Axel Bassani che con questo risultato ottiene il riconoscimento di miglior pilota indipendente della stagione 2022.

GIRO 10 Ultimo giro: Razgatlioglu comanda con mezzo secondo di margine su Rea, leggermente più staccati Locatelli e Bautista.

GIRO 9 Rea con i denti cerca di restare in scia a Razgatlioglu, nell'ultimo passaggio il Cannibale guadagna un paio di decimi sul turco.

GIRO 8 Giro veloce e nuovo record del tracciato in 1'32"163 per Razgatlioglu, Rea paga circa sette decimi sul traguardo.

GIRO 7 Razgatlioglu mette tre decimi tra sé e Rea.

GIRO 6 I primi quattro siglano contemporaneamente il giro veloce della gara, il migliore è di Bautista. Razgatlioglu dentro su Rea! Il turco si riporta in testa.

GIRO 5 Giro veloce di Rinaldi in 1'32"420, ma il Ducatista si trova lontano in ottava posizione.

GIRO 4 Continua la rimonta di Bautista, adesso è quarto dietro a Locatelli.

GIRO 3 Rea infila Razgatlioglu nel cambio di direzione del secondo settore e si porta al comando! Gruppo di testa compatto.

GIRO 2 Rea si fa sempre più minaccioso alle spalle di Razgatlioglu, ma al momento non riesce ad apportare l'attacco. Bautista sorpassa Bassani per il quinto posto.

GIRO 1 Piccola imprecisione di Locatelli, Rea ne approfitta per guadagnare una posizione e incollarsi agli scarichi della R1 di Razgatlioglu. Bautista invece è sesto dietro a Lowes e Bassani.

PARTENZA Ottimo spunto di Razgatlioglu che mantiene la leadership alla prima curva, poi Locatelli e Rea. 

03:28 I piloti iniziano ad affrontare il warm up lap. Secondo le notizie che trapelano, tutti hanno opzionato la soluzione Pirelli SCO al posteriore con 54° la temperatura dell'asfalto.

03:20 Dieci minuti alla partenza della Superpole Race.

Poche ore or sono si è svolto il warm up, 15 minuti utili a definire gli ultimi tasselli in vista della Superpole Race e di Gara 2. A svettare è stato Jonathan Rea (ufficialmente uscito dalla corsa al titolo alla luce dei risultati di ieri) davanti a Toprak Razgatlioglu e Xavi Vierge, unico alfiere Honda HRC presente complice l'infortunio patito da Iker Lecuona nelle libere del venerdì. A seguire le due Ducati di Michael Ruben Rinaldi e Alvaro Bautista, con Andrea Locatelli al sesto posto.

RISULTATI WARM UP:

Tutto in dieci giri! Al Pertamina Mandalika Circuit va in scena alle ore 3:30 italiane la penultima Superpole Race della stagione. Davanti a tutti scatterà ancora Toprak Razgatlioglu, vincitore di Gara 1, mentre al suo fianco spicca la Kawasaki di Jonathan Rea, con l'altra Yamaha R1 ufficiale di Andrea Locatelli a chiudere la prima fila dello schieramento.

Partirà invece dalla quinta casella il capo-classifica di campionato Alvaro Bautista, autore del secondo posto alle spalle del turco in occasione della prima manche del sabato. Cancellato il primo match point, oggi potrebbe essere il grande giorno per lo spagnolo e la Ducati per interrompere un digiuno che dura dal lontanissimo 2011 con Carlos Checa. Il Ducatista al momento annovera 77 punti di vantaggio su 99 ancora in palio nei confronti di Razgatlioglu, per cui deve conservarne almeno 62 al termine di questo fine settimana.

GRIGLIA DI PARTENZA SP RACE:

Articoli che potrebbero interessarti