Tu sei qui

MotoGP, Gresini, Storia di un sognatore: un libro racconta la vita di Fausto

Nata da un'idea del figlio Lorenzo e di Marco Masetti, l'opera è un omaggio all'uomo che ha saputo scrivere da pilota e da manager molte pagine della storia del motomondiale

MotoGP: Gresini, Storia di un sognatore: un libro racconta la vita di Fausto

Share


“Fausto Gresini, Storia di un sognatore”, non ci potrebbe essere un titolo più azzeccato per un libro che racconta la vita di Fausto. È stato presentato oggi a Misano, nel paddock del motomondiale, il mondo di Gresini. L’opera nasce da un’idea del figlio Lorenzo e di Marco Masetti, storico giornalista del paddock: “è un atto d’amore per una persona che ha scritto buona parte della storia di questo mondo”.

È stata la moglie Nadia, che ha preso le redini del team Gresini, a raccontare quanto importante sia stato Fausto per lei e la sua squadra. “Dopo la sua scomparsa, non è stato semplice portare avanti il suo progetto - ha ricordato - Una sera ho preso la sua borsa e ho iniziato a leggere i suoi appunti, è iniziato tutto. Dopo l’accordo con Ducati, quando ho saputo che insieme a Di Giannantonio ci sarebbe stato Bastianini, l’ho visto  come un segno del destino”.

Perché Enea e Fabio sono stati due piloti che Fausto aveva portato al debutto nel Mondiale.

Lo incontrai la prima volta quando avevo 5 anni, correvo in minimoto a Cattolica con Francesco Cecchini, il figlio di Fabrizio - ha raccontato la Bestia - Disse ai miei genitori che ci saremmo rivisti e successe nel 2013, quando correvo nella Rookies Cup, mi volle nel suo team l’anno dopo. Fausto riusciva a leggerti in faccia quello che ti succedeva, era una persona con una marcia in più”.

Anche Di Giannantonio ricorda bene gli inizi con Gresini.

Ci parlammo per la prima volta nel 2015 e quello stesso anno corsi per lui come wild card in Moto3 a Valencia - ha aperto il cassetto dei ricordi - Con il team Gresini ho vissuto tutte le mie prime volte: i primi punti, la prima vittoria, la prima pole position in MotoGP al Mugello. Fausto era una persona che diceva sempre quello che pensava, per un periodo abbiamo avuto dei problemi, ma quando ci siamo rivisti è bastata una risata per rimettere a posto le cose e mettere in piedi il progetto per arrivare in MotoGP”.

Anche il Ceo di Dorna Carmelo Ezpeleta ha voluto omaggiare Fausto: “avevamo una relazione molto stretta e ho spesso seguito le sue idee. È stato vitale nella creazione della CRT, che poi ci ha permesso di cambiare la MotoGP”.

Il libro Fausto Gresini, Storia di un sognatore” si può acquistare sul sito della Gresini Racing e su quello di Officine Editore o su Amazon.

Foto © Fermino Fraternali

Articoli che potrebbero interessarti