Tu sei qui

SBK, Yamaha protagonista a Misano: 1° Toprak, 2° Locatelli, 8° Bautista

Alvaro Bautista incassa quasi otto decimi dalla R1 di Toprak Razgatlioglu nella prima sessione di prove libere a Misano. 3° Jonathan Rea seguito dalle Ducati di Michael Ruben Rinaldi e Axel Bassani, 6° Iker Lecuona

SBK: Yamaha protagonista a Misano: 1° Toprak, 2° Locatelli, 8° Bautista

Share


Il week-end del World Superbike al Misano World Circuit Marco Simoncelli si apre nel segno di Pata Yamaha with Brixx. Sotto un cielo plumbeo, nonostante le insidie legate alle basse temperature dell'asfalto (appena 20°), Toprak Razgatlioglu è stato ugualmente il più veloce. Il Campione in carica ha chiuso in 1'34"603, in una prima sessione di prove libere monopolizzata dalla casa di Iwata con Andrea Locatelli secondo a poco più di due decimi.

Entrambe le R1 ufficiali hanno fatto la voce grossa, lecito aspettarsi una risposta nel pomeriggio da parte di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team), questa mattina terzo dopo essere rimasto a lungo al comando delle operazioni. FP1 dal doppio volto invece in casa Aruba.it Racing Ducati con Michael Ruben Rinaldi, quarto, come era pronosticabile subito competitivo in un tracciato storicamente favorevole, mentre il capo-classifica di campionato Alvaro Bautista insegue in ottava posizione a quasi otto decimi dalla vetta.

A ridosso delle posizioni di vertice anche Axel Bassani (5°) e la coppia del Team HRC composta da Iker Lecuona e Xavi Vierge, rispettivamente sesto e settimo. Completano Philipp Oettl a Alex Lowes. Alle 15 in programma la seconda sessione di prove libere, in cui è atteso un drastico aumento delle temperature che consentirà a squadre e piloti di preparare al meglio qualifica e gare. 

RISULTATI FP1:

11:16 Bandiera a scacchi esposta, termina qui la prima sessione di prove libere di Misano.

11:14 Secondo Andrea Locatelli a due decimi da Razgatlioglu!!! Doppietta provvisoria per Pata Yamaha with Brixx WorldSBK. 

11:11 Inizio positivo di fine settimana per Michael Ruben Rinaldi che consolida il terzo posto momentaneo, fermando le lancette sul 1'34"963, a dimostrazione dell'ottimo rapporto che storicamente il Ducatista ha con il tracciato di Misano. Problema tecnico purtroppo per Luca Bernardi alla Quercia.

11:06 Razgatlioglu lima ulteriormente (di pochi millesimi) il best lap, segnando un 1'34"603 quando mancano meno di dieci minuti al termine della FP1.

11:03 Passi in avanti per Andrea Locatelli che si porta al quarto posto, appena davanti ad Alvaro Bautista, mentre il compagno di marca Kohta Nozane scivola senza conseguenze alla curva 13. 

11:00 Per quanto riguarda la pista invece, i piloti fortunatamente sono tornati regolarmente in azione, si trattava semplicemente di una nuvola passeggera: Razgatlioglu in cima al minitor dei tempi in 1'34"693, con Jonathan Rea a inseguire a quasi tre decimi e Michael Ruban Rinaldi terzo a oltre sei decimi dalla vetta. 

10:58 Non è voluto mancare all'appuntamento di Misano neanche Chaz Davies, recentemente impegnato alla 24H di Spa nel Mondiale Endurance con ERC Ducati e nella foto qui sotto a colloquio con Gigi Dall'Igna all'interno del box di Aruba.it Racing Ducati.

10:55 Da notare la scritta celebrativa per l'edizione 2022 del WDW Ducati presente sulla carena della Panigale V4-R di Alvaro Bautista. 

10:50 La pioggia complica subito i piani di lavoro per squadre e piloti della Superbike. La speranza è che le condizioni climatiche possano migliorare in modo da permettere il corretto svolgimento dei restanti 23 minuti della sessione. Escono adesso dalla pit lane Toprak Razgatlioglu e Scott Redding per saggiare lo stato attuale dell'asfalto.

10:46 Nel frattempo i commissari a bordo pista segnalano la presenza di gocce di pioggia nel terzo settore. Tutti i piloti stanno rientrando ai box. 

10:42 Sale in cattedra Jonathan Rea: 1'34"867 per il Cannibale di Kawasaki, che rifila poco più di un decimo a Toprak Razgatlioglu e quasi mezzo secondo a Michael Ruben Rinaldi, decisamente in palla in questo avvio di FP1. Quarto invece il leader di campionato Alvaro Bautista, staccato di sei decimi da Rea, a precedere Philipp Oettl e Iker Lecuona. 

10:38 I piloti stanno mettendo a referto i primi passaggi del turno: in questo momento al comando c'è Toprak Razgatlioglu con il crono di 1'34"975, davanti a Michael Ruben Rinaldi (doppietta per lui qui lo scorso anno) e Iker Lecuona.

10:35 Discorso analogo per il Campione del mondo Moto2 2014, Tito Rabat, al rientro con Kawasaki Puccetti Racing in sostituzione del convalescente Lucas Mahias. 

10:33 A proposito di cambiamenti, questo week-end sarà della partita anche Alessandro Delbianco. Usuale protagonista del CIV Superbike, il riminese esordirà sulla Ninja ZX-10RR di TPR Team Pedercini Racing al posto di Leon Haslam (impegnato a sua volta nei test in preparazione alla 8H di Suzuka), tornando così nel palcoscenico internazionale a distanza di circa tre anni.

10:30 Bandiera verde a Misano! Si alza il sipario sulla FP1 di Superbike. Loris Baz, Scott Redding e Eugene Laverty tra i primi piloti a scendere in pista. Ricordiamo che in casa BMW mancherà Michael Van der Mark per l'infortunio rimediato a Estoril, al suo posto nuovamente l'ucraino Ilia Mykhalchyk che aveva ben impressionato nel round inaugurale in quel di Aragon.

10:15 In questi minuti sta terminando la prima sessione di prove libere della SuperSport 300. Nonostante la pioggia caduta incessantemente nel pomeriggio e nella serata di ieri, come anticipato l'asfalto appare pressoché asciutto. A breve i piloti della Superbike potranno pertanto scendere regolarmente in pista con gomme slick (almeno per ora...).

10:00 30 minuti e scatterà la FP1 di Misano. La pista ora si presenta asciutta, 19 i gradi nell'aria, 20 invece quelli sull'asfalto!

Buongiorno dal Misano World Circuit Marco Simoncelli, dove alle ore 10:30 scatterà la prima sessione di libere della Superbike. Ieri la pioggia è stata protagonista, mentre stamani il cielo è nuvoloso. Temperature attorno ai 20 gradi e pista umida al momento in vista del primo turno di libere.

A Misano c’è grande attesa per la sfida iridata con Alvaro Bautista che ha un margine di 17 lunghezze nei confronti di Jonathan Rea, mentre Toprak Razgatlioglu è terzo a oltre 50 punti.

Nella giornata di ieri abbiamo poi realizzato una live con Gigi Dall’Igna e un’intervista esclusiva con Delbianco.

Articoli che potrebbero interessarti