Tu sei qui

VIDEO - Capirossi: "Le MotoGP sono più facili, ma ti lanciano lo stesso!"

"L'elettronica che c'è rende tutto più semplice, ma se spalanchi a centro curva finisci in aria. Sono risalito sulla 250 dopo 24 anni e dopo un giro sentivo le stesse sensazioni di allora"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Loris Capirossi ha corso con tante moto diverse nella sua lunghissima carriera, ed ha vinto il più che discusso titolo del 1998 in 250 in sella all'Aprilia. E' dunque di diritto tra gli ospiti di ogni Aprilia All Stars e quest'anno a Misano si è anche concesso il lusso di risalire su una 250 da GP oltre che sulla RS-GP 2021.

L'abbiamo incontrato nei box, indaffarato a firmare autografi e a non negare una foto a nessuno dei tantissimi tifosi presenti e ne abbiamo approfittato per scambiare qualche battuta con l'uomo che attualmente si occupa della sicurezza in pista per la MotoGP affiancando Franco Uncini ad ogni Gran Premio. 

"Oggi è stata una giornata fantastica - ha esordito un Loris davvero felicissimo -  siamo al parco giochi per me. Ho avuto la possibilità di girare in pista con l’Aprilia RSV4, una grande stradale. Poi ho girato con la RSA 250, una delle ultime duemmezzo da Gran Premio. Non ne guidavo una da 24 anni, e dopo un giro ho ritrovato le sensazioni e le emozioni di un tempo. Il due tempi è una moto veramente particolare, ma bellissima. Poi sul finale ho fatto anche dei giri con la MotoGP 2021 e devo dire che guidarle è veramente una libidine, fantastico". 

Tu ti occupi di sicurezza oggi, secondo te quanto erano pericolose queste moto a due tempi rispetto alle moderne MotoGP?
"Secondo me la sicurezza ha fatto grandi passi in avanti per le moto, che si sono evolute tanto. Ed anche per i circuiti, con gli spazi di fuga ampliati e tante altre cose. Queste moto moderne chiaramente hanno tanta elettronica ed aiutano parecchio in più. Però c’è da sottolineare una cosa, non è che avendo tanta elettronica puoi spalancare il gas a centro curva in pieno e pensare che non ti lanci. Può farlo ugualmente e ti ritrovi in aria! Sono forse più semplici, ma per andare forte devi sempre essere veramente bravo". 

In questi appuntamenti sei circondato dall'amore dei tifosi Aprilia, pur avendo corso con tante Case diverse. 
"Forse perché sono vecchio! Sono tanti anni che sono qui, ma la realtà è che mi diverto ancora tanto". 

Articoli che potrebbero interessarti