Tu sei qui

SBK, Pazzo BSB a Donington: Gino Rea si ripete sul bagnato, Mackenzie KO

Gino Rea porta di nuovo alla vittoria il Team Buildbase Suzuki in una piovosa Gara 3 del British Superbike a Donington Park. In virtù del ritiro forzato di Tarran Mackenzie, la finale di Brands Hatch si prospetta rovente con 4 piloti racchiusi in 21 punti

SBK: Pazzo BSB a Donington: Gino Rea si ripete sul bagnato, Mackenzie KO

Share


Ci mancava soltanto la pioggia a scombinare ulteriormente le carte in tavola in quel di Donington Park, detto fatto. Infatti, un improvviso quanto violento scroscio d’acqua ha colpito le Midlands Orientali proprio a ridosso di Gara 3 del British Superbike, costringendo la race direction a posticipare la partenza di quasi un’ora. In condizioni delicatissime, Gino Rea ha dato nuovamente prova delle proprie doti di anfibio alla guida della GSX-R 1000 del Team Buildbase Suzuki. Al secondo trionfo in carriera dopo quello ottenuto ieri, il Campione 2009 dell’Europeo SuperStock 600 ha contenuto gli assalti iniziali di Christian Iddon (VisionTrack PBM Ducati), prendendo poi il largo nel finale a suon di giri veloci in una contesa che ha visto il clamoroso ritiro (forzato) del capo-classifica di campionato Tarran Mackenzie.

Ancora Rea

Accorciata per ovvie ragioni a 15 tornate contro le 20 previste originariamente, nella terza gara del week-end il 32enne ha dato seguito alla brillante prestazione del sabato (QUI il pezzo). Storicamente grande specialista del bagnato (vedi l’unico podio nella parentesi in Moto2 a Sepang 2012 sotto il diluvio), pronti-via Gino Rea ha preso il comando delle operazioni, senza lasciarlo sino alla bandiera a scacchi, malgrado il fiato sul collo di Iddon. Un autentico assolo che ha regalato alla struttura di Stuart Hicken una doppietta insperata alla vigilia con tanto di pole position.

Mackenzie KO

L’eclatante colpo di scena ha riguardato però Tarran Mackenzie. Fresco vincitore di Gara 2 (QUI il pezzo), ha dovuto alzare anzitempo bandiera bianca: mentre si trovava in piena zona-podio, al terzo giro la YZF-R1 marchiata McAMS si è letteralmente ammutolita in uscita dalla Fogarty Esses. Per lo scozzese uno zero pesantissimo ai fini della classifica, anche se ha potuto conservare lo stesso la personale leadership complice l’opaca ottava posizione del compagno di squadra Jason O’Halloran.

Verso Brands Hatch

Se adesso il figlio d’arte dovrà gestire 10 lunghezze di margine sull’australiano, attraverso i risultati di Gara 3 si è rifatto sotto pure Christian Iddon (-15), secondo sul traguardo davanti a Lee Jackson, al primo podio stagionale sulla Ninja ZX-10RR di FS-3 Racing. Leggermente più staccato Tommy Bridewell (MotoRapido Ducati) in quarta posizione, il quale insegue a -21. Con Glenn Irwin (10° in rimonta dalla pit lane) e Josh Brookes (caduto) ormai già fuori dai giochi e Danny Buchan (ritirato, -66) e Peter Hickman (8°, -68) dentro giusto per l’aritmetica, le tre manche conclusive di Brands Hatch si prospettano un discorso-a-quattro per eleggere il Campione 2021 del BSB. Appuntamento tra un paio di settimane!

RISULTATI GARA 3:

 

Articoli che potrebbero interessarti