Tu sei qui

I giochi senzasenso: ecco l'ultima invenzione (inutile) della FIM

I Giochi Intercontinentali FIM Jerez 2024 avranno un ruolo importante nelle celebrazioni del centoventesimo anniversario della FIM e si svolgeranno sull'iconico circuito spagnolo il 30 novembre e il 1° dicembre. Così dicono. Voi cosa ne pensate?

I giochi senzasenso: ecco l'ultima invenzione (inutile) della FIM

Delle volte ci domandiamo se certe idee vengono partorite come sogni o sono, piuttosto, incubi. Nel caso dei pomposamente definiti 'Giochi Intercontinentali FIM 2024', per la categoria decisamente si può creare una terza serie: senzasenso.

Vabbè, sappiamo che per la FIM fare proposte sensate è una eccezione alla regola, e la bulimia della Dorna nel fagocitare campionati è cosa nota, ma non ci era mai capitato di leggere tante idee assurde come quelle partorite nel comunicato che leggete sotto.

Non varrebbe la pena nemmeno spenderci queste quattro righe, se non fosse che questi 'Giochi Intercontinentali FIM 2024', appaiono così fuori dal mondo, e anche dal mondo delle corse, che meritano una menzione.

Dalla composizione delle 'squadre' - quattro piloti, di cui una donna, con un solo pilota iscritto ad un mondiale FIM, che sarà 'il capitano' - all'obbligatorietà di indossare tuta, casco, guanti e stivali di produttori designati dagli organizzatori, per finire nel singolo fornitore della moto, la Yamaha, tutto appare incredibilmente lontano dal motociclismo reale.

Ma poi chi li seleziona i piloti, Topo Gigio?

Si vuole fare un Giochi senza Frontiere delle due ruote? Facciamolo, ma non ammantiamolo di un valore che non esiste. Ovviamente, immaginiamo, che 'il Capitano' sia non giocatore, perché non ce lo vediamo proprio un professionista indossare sponsor non suoi, per una casa non sua.

Vale la pena ricordare che un vero genio delle corse, il grande Checco Costa, papà di Claudio Costa, 46 anni fa creò la 'Coppa AGV delle Nazioni', con veri campioni. E fu un successo.

Leggete il comunicato, e commentate, se volete.

Evento biennale che prenderà il nome dalla città in cui si svolge, i Giochi Intercontinentali FIM Jerez 2024 avranno un ruolo importante nelle celebrazioni del centoventesimo anniversario della FIM e si svolgeranno sull'iconico circuito spagnolo il 30 novembre e il 1° dicembre.

Alla presentazione ufficiale hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente della FIM Jorge Viegas, Antonio Sanz (Consejero de Presidencia de la Junta de Andalucía), il sindaco di Jerez de la Frontera Maria José Garcia-Pelayo Jurado, il CEO di Dorna Carmelo Ezpeleta e Lin Jarvis (Managing Director di Yamaha Motor Racing S.r.l).

Proposti per la prima volta al Consiglio di Amministrazione della FIM dal Presidente della FIM Jorge Viegas, i Giochi Intercontinentali FIM riuniranno le sei Unioni Continentali FIM (CONU) di Asia, Africa, Europa, Nord America, America Latina e Oceania, fornendo una piattaforma internazionale eccezionale per piloti giovani ed esperti.

I FIM Intercontinental Games inaugurali saranno dedicati alle gare su circuito - classi Supersport e Supersport 300 - anche se questo si espanderà ad altre discipline (Motocross ed Enduro) man mano che l'evento si affermerà - con Yamaha Europe che fornirà le moto R7 e R3 come partner ufficiale. Tutte le moto avranno livree colorate CONU personalizzate.

Dunlop sarà il fornitore ufficiale di pneumatici e fornirà anche il suo servizio di assistenza alle gare per tutta la durata della competizione, mentre BETA UTENSILI supporterà le Unioni Continentali FIM con le sue attrezzature meccaniche professionali e le cassette degli attrezzi.

I piloti indosseranno i colori del team CONU con tute airbag elettroniche e guanti forniti da SPIDI boots by Xpd, mentre Airoh fornirà a tutti i piloti i caschi GP 800 omologati FIM Racing e Panta Racing Fuel sarà il fornitore ufficiale di carburante.

Questa nuova competizione beneficerà di un'eccezionale copertura televisiva grazie al supporto dei promotori del circuito FIM Dorna, che si occuperà della produzione televisiva, e di Warner Bros. Discovery (WBD) Sports Europe, che garantirà la trasmissione sulle proprie piattaforme digitali.

Ogni Unione Continentale selezionerà quattro corridori, tra cui almeno una donna per classe, che può provenire dal FIM Women's Circuit Racing World Championship. Ogni squadra potrà scegliere un altro pilota che partecipa a un Campionato del Mondo FIM e che sarà nominato capitano della squadra.

Nel 2024, la competizione si svolgerà su quattro gare, due per classe: R7 e R3. I punti assegnati a ciascun pilota in base alla sua posizione in classifica saranno sommati ai punti degli altri membri della squadra per determinare quale delle sei Unioni Continentali FIM sarà la prima a vincere i Giochi.

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy