Tu sei qui

SBK, CIV: Vittoria del riscatto di Caricasulo in SS600, Vannucci nel nome di Mora in SS300

Federico Caricasulo torna al successo in Gara 1 del CIV SS600 a Misano dopo il divorzio con GMT94, mentre Matteo Vannucci dedica la vittoria in SS300 al compagno recentemente infortunato. Matteo Bertelle vince a tavolino in Moto3, penalizzato Elia Bartolini

SBK: CIV: Vittoria del riscatto di Caricasulo in SS600, Vannucci nel nome di Mora in SS300

Share


In via del tutto eccezionale, in attesa della Racing Night riservata alla top class Superbike (prevista questa sera alle 21:30), nel sabato pomeriggio del Misano World Circuit Marco Simoncelli, sede del quarto dei sei round 2021, hanno tenuto banco le gare inaugurali del week-end delle quattro categorie del Campionato Italiano Velocità (SuperSport 600 e 300, Moto3 e PreMoto3). Tra repentini cambiamenti al vertice delle varie classifiche, errori a sorpresa, noie meccaniche, graditi ritorni e prime esperienze, hanno regnato le emozioni. Ecco che cosa è successo.

SS600 - La vittoria del riscatto di Caricasulo, Bussolotti a terra

Concluso anzitempo il rapporto col Team GMT94 nel contesto del Mondiale di categoria, Federico Caricasulo si è preso con gli interessi la vittoria in Gara 1 della SuperSport 600. Lasciati sfogare in avvio avversari quali Massimo Roccoli e Roberto Mercandelli in primis, il portacolori MotoXRacing ha gestito alla perfezione situazione, YZF-R6 e pneumatici, tenendosi qualcosa nel taschino (infatti, ha stampato il giro veloce della contesa al penultimo passaggio) e tagliando il traguardo con due secondi di margine sugli inseguitori. Il secondo centro della stagione tricolore coincide con quello della rivalsa al termine di un periodo alquanto in chiaroscuro. Sperando che possa rappresentare il personale cambio di rotta in vista del prosieguo di 2021, durante la manche non sono mancati i colpi di scena, a partire dalla scivolata dell’ormai ex leader Marco Bussolotti (Axon 7 Team) alla Variante del Parco. Un errore che ha decisamente fatto felice Mercandelli (Team Rosso e Nero), secondo sul traguardo e adesso (di nuovo) in cima alla graduatoria a quota 109. Discorso analogo per quanto concerne Roccoli (Promodriver Organization), -8 da Mercandelli, il quale ha avuto la meglio nella bagarre senza esclusione di colpi in chiave terzo posto. Niente da fare per Davide Stirpe (Extreme Racing Service), beffato giusto di 94 millesimi, davanti al francese Andy Verdoia (Gomma Racing). Con tre piloti racchiusi in appena 9 punti in campionato, in puro stile SS600, Kevin Manfredi (Team AltoGo) ha chiuso in sesta posizione, a precedere il rookie Kevin Zannoni (SGM Tecnic), Stefano Valtulini (Team Rosso Corsa), in recupero dalla 13esima casella di partenza, Edoardo Sintoni (BlackFlag Motorsport) e Luca Ottaviani (RM Racing) a completare la top-10. 

RISULTATI GARA 1:

SS300 - Vannucci trionfa nel nome di Mora

In tempi recenti lo Junior Team AG Yamaha PATA Italia ha vissuto giorni assai complicati, condizionati dal brutale incidente avuto dal proprio alfiere Giacomo Mora nel corso del round in quel di Assen della Yamaha R3 bLU cRU European Cup, in cui il giovane si è fratturato ambedue le gambe. Operato con successo e, in attesa che torni prossimamente in Italia, la struttura gestita da Alessandra Gambardella ha voluto fargli gli auguri di pronta guarigione nel miglior modo possibile: vincere con dedica nel CIV SS300 attraverso Matteo Vannucci. Impegno mantenuto, infatti, il talentuoso fiorentino si è destreggiato alla perfezione in Gara 1, conquistando un successo quasi insperato nei confronti di Bahattin Sofuoglu (MotoXRacing): effettivamente, nel giro finale il nipote di Kenan era riuscito a sorpassarlo nell'allungo che porta dal Tramonto al Carro, però il 18enne ha saputo controbattere in volata sul rettilineo del traguardo, tagliando la linea d'arrivo con 38 millesimi di margine.

Matteo Vanucci (difronte) e Bahattin Sofuoglu duellano al Carro

Alla seconda affermazione stagionale, come se non bastasse, durante le 12 tornate della contesa ha sfruttato la caduta di Emanuele Vocino alla Rio per allungare ulteriormente in classifica, adesso addirittura a +51 sul turco con cinque gare ancora da disputare. Se i giochi-titolo sembrano ampiamente indirizzati, alle spalle delle due YZF-R3 (a quasi nove secondi..) si è inserito un redivivo Leonardo Carnevali (Pedercini Corse), capace di sopravanzare sul più bello un filotto di piloti formato da Francesco Prioli (GradaraCorse PZ Racing), quarto, Devis Bergamini (ProGP Racing), quinto, e Hugo De Cancellis (Prodina Ircos), soltanto sesto e meno incisivo del previsto. Completano la top-10, nell'ordine: Omar Bonoli (Team Runner Bike), Mattia Martella (Prodina Ircos), Marco Gaggi (MotoXRacing) e Nikolas Marfurt (Racestar).

RISULTATI GARA 1:

Moto3 - Bartolini penalizzato, Bertelle vince a tavolino

Matteo Bertelle a bordo della KTM del Team Minimoto fra le curve di Misano

Sembrava cosa ormai fatta il ritorno sul gradino più alto di Elia Bartolini a distanza di tre mesi, invece, proprio quando si trovava al parco chiuso pronto per stappare la consueta bottiglia di champagne, la race direction è intervenuta penalizzandolo di un secondo per track limit. Oltre alla beffa, l’amarezza per il portacolori Bardahl VR46 Riders Academy, costretto a scivolare al quarto posto, perdendo al contempo la leadership. In una gara in cui il cesenate ha fatto letteralmente la differenza sul resto del gruppo insieme a Matteo Bertelle, al compagno di squadra Alberto Surra ed a Zonta Van Den Goorbergh, seppur in modo rocambolesco, alla fine ad esultare è stato nuovamente il baluardo del Team Minimoto (2° sul traguardo per 17 miseri millesimi). Assoluta rivelazione fino a questo momento, malgrado una complicata partenza dalla pole position, ha sfruttato a suo vantaggio la disavventura del rivale per conquistare la seconda vittoria consecutiva nonché la quarta della stagione, oltretutto a bordo di una KTM datata 2019! Adesso nuovo leader di campionato a quota 110 punti (+2 su Bartolini), la nuova classifica ha favorito anche il torinese Surra, il quale ha dedicato il podio al nonno ricoverato in ospedale, e l’olandese della struttura capitanata da Davide Giugliano. Se la top-4 risulta racchiusa in appena nove decimi, il gap della wild card David Salvador Gomez su TM sale persino a 11 secondi dalla vetta. In quinta posizione il team-mate Raffaele Fruscio, a precedere Pasquale Alfano (Protech Racing), Andrea Giombini (Team Minimoto), Andrea Farioli (SGM Tecnic) e Nicola Fabio Carraro (TM) a completare i primi dieci, anche quest’ultimi due penalizzati per essere andati più volte al di fuori dei limiti della pista. Fuori dai giochi per una brutta caduta alla Rio nelle fasi iniziali, invece, il giovane Cristian Lolli (SM PosCorse). 

RISULTATI GARA 1:

PreMoto3 - Ferrandez out, campionato riaperto

Primatista (quasi) incontrastato della parte inziale di stagione, il ritorno nella entry class del CIV dopo l’assenza forzata di Imola causa concomitanza con la European Talent Cup si è rivelato decisamente da dimenticare per Alberto Ferrandez Beneite (Team Runner Bike): vittima di un problema tecnico nelle battute centrali della contesa mentre battagliava per il successo, ha dovuto alzare bandiera bianca e dire addio ai sogni di gloria. Uno zero pesantissimo per lo spagnolo, che di fatto ha spalancato le porte al trionfo numero uno del 2021 di Leonardo Zanni (AC Racing Team), abile nel beffare per un decimo Riccardo Trolese. Ciononostante, il baluardo M&M Technical Team si è potuto consolare con la vetta della classifica, adesso neo-leader a 104 punti, +9 su Ferrandez. La lotta per il terzo posto ha premiato Cesare Tiezzi (AC Racing Team), protagonista di una maestosa rimonta dalla pit lane per via di una penalizzazione. Quarto Jose Salvan Juarez (M&M Technical Team), a precedere un positivo Edoardo Liguori (Team Pasini Racing), partito addirittura 13esimo, e Cristian Basso (BucciMoto). Seguono Massimo Coppa (RXP Race for Passion), da 16esimo a settimo sulla bandiera a scacchi, Lorenzo Cavalletto (MTA RG Moto), Giulio Pugliese (AC Racing Team) e Jacopo Villani (SM PosCorse) a completare la top-10.

RISULTATI GARA 1:

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti