Tu sei qui

Melandri e la stagione in MotoGP: chi vincerà il titolo mondiale 2021?

Il favorito? Quartararo: Valentino Rossi?  Nonostante i 42 anni, ha ancora la velocità che serve per giocarsi per le vittorie e per il podio. Marquez? Difficile che abbia la continuità per vincere il mondiale

MotoGP: Melandri e la stagione in MotoGP: chi vincerà il titolo mondiale 2021?

Share


In quanto a grandi prestazioni, derapate e spettacolo, Marco Melandri è stato senza ombra di dubbio uno dei piloti italiani, e non solo, più talentuosi degli ultimi decenni. Con lui in pista, infatti, i tifosi si sono sempre divertiti molto e la sua carriera, in effetti, ha riservato tante soddisfazioni, anche se non così grandi come avrebbe meritato.

Nel corso di un’interessante intervista che è stata pubblicata sul blog sportivo L’insider, Marco Melandri analizza la situazione della MotoGP odierna, senza fronzoli e giri di parole, ma soprattutto esponendosi in prima persona, con il carisma che l’ha contraddistinto per tutta la sua carriera, nei confronti di temi piuttosto delicati, come ad esempio quello che riguarda la competitività di Valentino Rossi e non solo.

Rossi, il ritiro è vicino?

Marco Melandri, come hanno fatto prima di lui tanti altri esponenti del mondo delle due ruote, ha voluto dire la sua anche su un tema piuttosto scottante, come quello relativo al ritiro del “Dottore”. Secondo l’ex pilota dell’Aprilia, Valentino Rossi, nonostante i 42 anni, ha ancora la velocità che serve per giocarsi per le vittorie e per il podio, anche se non lo vede pronto per giocarsi il campionato del mondo, nonostante il pensiero contrario di tanti appassionati di scommesse sportive.

La nuova generazione ha cambiato il modo di guidare e va fortissimo e questo è sicuramente un aspetto che può mettere in notevole difficoltà Valentino, e questo inizio di stagione in effetti testimonia come le previsioni di Melandri siano decisamente fondate e sensate.

Parlando di Valentino Rossi, è davvero facile inserire nel discorso anche Marc Marquez. Ebbene, Melandri, non si è tirato indietro nemmeno quando c’è stato da dare un parere sul pilota spagnolo e sulle sue chance di rivederlo a lottare per il titolo iridato. Secondo l’ex pilota dell’Aprilia, il pilota spagnolo farà di tutto per essere pronto a lottare per il podio, e chissà anche per le vittorie, il prima possibile, ma senza ombra di dubbio, nonostante il talento e la pazzesca voglia di vincere che l’ha sempre caratterizzato, difficilmente sarà in grado fin da subito di avere la continuità che serve per tutte le gare per ambire a vincere il Mondiale.

I piloti azzurri del futuro

In ottica motomondiale, l’ex pilota ravennate si è sbilanciato anche su una previsione che riguarda gli azzurri. Dopo aver messo in evidenza come in MotoGP sia in atto una vera e propria rivoluzione generazionale, con la media anagrafica dei piloti più forti che stanno lottando per il titolo che si è abbassata tantissimo, Melandri ha voluto esprimere tutta la sua fiducia nel fatto che il futuro possa tingersi di tinte azzurre nuovamente nel giro dei prossimi anni.

Anche in riferimento ai campionati di Moto 2 e Moto 3, infatti, Melandri ha pronosticato come i piloti italiani saranno ancora una volta protagonisti, con tanti talenti in rampa di lancia che aspettano solamente di sbocciare. E per quanto riguarda il titolo iridato in MotoGP in questa stagione? Probabilmente nessuno sa chi può essere davvero il favorito, ma quel che è certo è che sarà un campionato aperto e che ci saranno tanti piloti pronti a giocarsi ogni weekend la vittoria. Tra gli altri, però, Melandri ha indubbiamente un suo favorito, su cui punterebbe per la vittoria finale: si tratta di Fabio Quartararo che, secondo l’ex pilota dell’Aprilia, potrebbe essere l’indiziato numero, uno dei pochi che potrebbero davvero tirar fuori dal cilindro quella capacità di fare punti in maniera continua ad ogni gara, che si rivela fondamentale in ottica Mondiale.

Articoli che potrebbero interessarti