Tu sei qui

SBK, Lucio Pedercini affida la seconda Kawasaki a Samuele Cavalieri

Toccherà al pilota bolognese affiancare Loris Cresson in sella alla ZX-10RR e sarà il quarto italiano ai blocchi di partenza del Mondiale

SBK: Lucio Pedercini affida la seconda Kawasaki a Samuele Cavalieri

Share


Ci saranno ben quattro piloti italiani ai blocchi di partenza del Mondiale Superbike. Dopo le conferme di Rinaldi, Locatelli e Bassani, oggi arriva la notizia di Samuele Cavalieri. Nel 2021 il pilota bolognese sarà infatti in azione con la Kawasaki del team di Lucio Pedercini.

La squadra mantovana chiude quindi l’operazione legata alla seconda moto, che andrà ad affiancare quella di Loris Cresson.

L’esordio di Cavalieri nel WorldSBK risale al 2019 grazie a una wildcard insieme al team Motocorsa Racing sulla pista del Misano chiude 13°. Nel 2020 ricopre invece il ruolo di pilota sostitutivo per il Barni Racing Team. Ora lo attende una stagione completa in sella alla Kawasaki di Pedercini: “Sono incredibilmente felice ed entusiasta di entrare a far parte del Team Pedercini Racing per la mia prima stagione a tutti gli effetti nel World Superbike – ha dichiarato - per me sarà la prima annata con Kawasaki. Avremo una moto nuova e sono curioso di provarla il prima possibile”.

Non manca quindi l’attesa da parte sua: “Il primo obiettivo è acquisire esperienza dato che ci sono tanti circuiti che ho visto solo su PlayStation. È importante procedere passo passo e migliorare la performance. Grazie al team e a Lucio per avermi dato questa opportunità e a tutti gli sponsor che lo hanno reso possibile”. 

In merito all’ingaggio di Cavalieri e alle due moto del team che vedremo in pista il proprietario Lucio Pedercini ha detto: “Sono contento di accogliere Samuele nel team; in questo 2021 affiancherà Loris. Da tanto tempo volevo avere due piloti giovani in questa squadra e sono sicuro che si aiuteranno a vicenda. Quando nel 1998 sono arrivato per la prima volta nel paddock del World Superbike ero solo ma dal 2000 abbiamo gareggiato con tre piloti fino al 2016 quando ne abbiamo schierati due”.

Il mio obiettivo era proprio avere nel team due giovani piloti e farò del mio meglio per aiutarli a migliorare e a crescere dato che abbiamo bisogno di vedere emergere nuovi giovani talenti. È bello anche avere nel nostro team un pilota italiano. Samuele è un talento, ha chiuso al secondo posto nel campionato italiano alle spalle di Lorenzo Savadori che conosco molto bene come tutti all’interno della squadra. Per noi Samuele rappresenta la scelta migliore per affiancare Loris in questa nuova appassionante stagione e non vediamo l’ora di iniziare la nostra avventura insieme”.

Articoli che potrebbero interessarti