Tu sei qui

SBK, BSB, Danny Kent e Gino Rea con Buildbase Suzuki nel 2021

Il Campione 2015 della Moto3 e il riconfermato Gino Rea saranno i portacolori della compagine di Stuart Hicken nel British Superbike 2021. Entrambi guideranno una GSX-R 1000

SBK: BSB, Danny Kent e Gino Rea con Buildbase Suzuki nel 2021

Share


Una line-up completamente inedita e rinnovata nel suo genere per stupire ove possibile. La prossima stagione Danny Kent e Gino Rea correranno nel BSB British Superbike tra i ranghi del Team Buildbase Suzuki. Entrambi guideranno la GSX-R 1000 con il chiaro intento di sorprendere e di sparigliare le carte, sognando al contempo un posto nello Showdown.

Rinnovo per Gino Rea

Dal 2017 squadra di riferimento della Casa di Hamamatsu nella top class del Regno Unito, nel caotico 2020 il Team Buildbase Suzuki è tornato al successo a più di un anno di distanza dall'ultima volta grazie alla doppietta messa a referto in quel di Silverstone 'National'. Salutato l'artefice Kyle Ryde in direzione Rich Energy OMG Racing BMW, in ottica 2021 si è deciso di riconfermare Gino Rea. Convocato da Stuart Hicken in sostituzione dell'infortunato Keith Farmer, dopo una prima fase di adattamento, il Campione 2009 dell'Europeo SuperStock 600 è riuscito a mettersi in mostra in virtù della sorprendente quarta posizione di Donington Park, togliendosi al contempo una piccola-grande soddisfazione: guidare per alcuni passaggi una gara del BSB.

“Sono felice di restare con il Team Buildbase Suzuki nel 2021 - ha dichiarato Gino Rea - sono una delle squadre più esperte del BSB e sono grato di continuare a correre per loro. Considerati i progressi dello scorso anno, credo ci possa essere l’opportunità di raccogliere i frutti del lavoro svolto e conquistare quei risultati che la squadra merita".

Nuova occasione per Kent

Reduce da una positiva compagna nella SuperStock 1000 d'oltremanica con il Team Morello Racing, Danny Kent tornerà nel BSB in seguito alla brevissima esperienza del 2018 con MV Agusta. Per l'originario di Chippenham si tratterà di un'opportunità da cogliere al volo, nata quasi inaspettatamente nel week-end di Brands Hatch dell'ottobre scorso. Un'ultima chiamata quasi definitiva per rilanciare le proprie quotazioni di carriera in seguito alla conquista del titolo 2015 nel Mondiale Moto3.

“Sono davvero motivato e felice di correre con il Team Buildbase Suzuki - ha detto Danny Kent - penso che molte persone siano a conoscenza che, negli ultimi anni, la mia carriera ha visto il suo apice ed il suo punto più basso. In particolare il 2019 è stato particolarmente difficile, per cui sono davvero grato per tale opportunità. Nel 2020 ho disputato una buona stagione nella Superstock 1000, in Superbike potrei cavarmela abbastanza bene considerando che sono abituato a moto più rigide a livello di set-up. Mi piacerebbe rientrare nello Showdown".

Articoli che potrebbero interessarti