MotoGP, Schwantz: "Più Marquez resta fermo e più sarà difficile tornare veloce"

"Se c'è qualcuno che può riuscirci quello è Marc, ma se dovesse perdere un'altra stagione diventerebbe molto complicato. Serve tempo per tornare al proprio livello fisico e mentale"

Share


Kevin Schwantz è uno di gare se ne intende e, purtroppo, anche di infortuni. Il campione texano ha parlato ai microfoni di motogp.com di quello che sta succedendo a Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda quest’anno di è sottoposto a tre operazioni al braccio dopo la caduta di Jerez e al momento non si sa ancora quando potrà risalire in sella.

Quando correvo ho sempre avuto la sensazione che se mi fossi dovuto fermare per un mese ci avrei messo tre volte tanto per tornare al mio livello, sia dal punto di vista fisico che mentale - ha spiegato Kevin - Serve tempo, e più stai lontano dalla moto più te ne serve. Improvvisamente ti sei 5 secondi più lento perché la tua testa non è abituata a quello che accade a 300 Km/h”.

Per Schwantz, il più grande nemico di Marquez sarà il tempo.

“Se c’è qualcuno che può tornare al suo livello, quello è Marc - ha assicurato - Ma non sarà facile. Non è mai stato così tanto tempo senza correre, ha iniziato da giovanissimo. Il tempo che passa è un pericolo in più, se dovesse perdere un’altra intera stagione e sottoporsi ad altre operazioni, allora diventerebbe difficilissimo anche per lui.

Share

Articoli che potrebbero interessarti