SBK, Jonas Folger nel team satellite BMW nel 2021

Mancano soltanto le firme per concretizzare l’accordo che vedrà la squadra Bonovo MGM Racing diventare team indipendente nel Mondiale

Share


Arrivati a questo punto è questione di ore. Già, perché in occasione del weekend di Estoril è arrivata l’accelerata decisiva. Come riportano i nostri colleghi di Speedweek, nel 2021 Jonas Folger sarà al via del Mondiale Superbike. Non lo farà però con una Yamaha, come molti si aspettavano fino a qualche settimana fa, bensì con una BMW, ovvero la nuova M 1000 RR.

Già, perché la Casa di Monaco ha deciso di affidarsi al team Bonovo MGM Racing per diventare squadra satellite nel Mondiale. Alla fine la scelta è ricaduta sulla struttura che corre nell’IDM insieme all’ex tester MotoGP.

Insomma, trattasi a tutti gli effetti di un connubio tutto tedesco tra Casa madre, squadra e ovviamente pilota.

Proprio in occasione dell’ultimo weekend di Estoril, il responsabile del progetto Superbike BMW, Marc Bongers, e il team principal di MGM Racing, Michael Galinski, si sono incontrati, confrontandosi in merito a questa opportunità che a breve diventerà realtà.

Come tutti sappiamo, negli ultimi mesi Galinski ha parlato a lungo con Yamaha per diventare team satellite della Casa dei Tre Diapason in vista della prossima stagione del Mondiale Superbike. Il fatto è che ad oggi Yamaha conta ben due realtà di riferimento come GRT e Ten Kate, di conseguenza l’idea stuzzicava fino ad un certo punto.

Con BMW, invece, Bonovo MGM Racing rappresenta l’unica realtà indipendente presente nel Campionato, verso cui verranno unicamente concentrati gli sforzi del progetto. Proprio questo è stato uno degli aspetti che hanno convito la squadra ad accettare questa sfida, oltre al fatto di avere a disposizione la nuova M 1000 RR con cui BMW vorrà riscattare due stagioni a dir poco deludenti.  

       

Share

Articoli che potrebbero interessarti