SBK, Rea più forte della pioggia, trionfa anche a Magny-Cours!

In Gara 1 Johnny precede Baz e Lowes, 4° Davies, 5° Redding dopo un finale rocambolesco, disastro in casa BMW, entrambe fuori alla prima curva

Share


Rea vince Gara 1 davanti a Baz e Lowes, mentre al quarto posto spicca la Ducati di Davies. Quinto invece Scott Redding, dopo un finale a dir poco rocambolesco. Già, perchè nel tentativo di superare Razgatlioglu, Haslam è stato vittima di un highside che lo ha visto finire a terra, mentre Toprak è andato lungo per evitarlo. Scott ne ha quindi approfittato, chiudendo quinto davanti al turco della Yamaha. 

Settimo invece Rinaldi, poi Forés, van der Mark e Mercado. 11° Caricasulo, 12° Bautista.

Ecco le immagini della caduta di Haslam.

GIRO 20 Inizia il penultimo giro a Magny-Cours di Gara 1 con Rea in testa.

GIRO 19 Redding prova ad avvicinarsi ad Haslam, ma sembra non essere in grado di colmare il gap dal britannico. Tra Rea e Baz ci sono invece due secondi,

GIRO 18 Sfida incandescente per il quinto posto con Toprak, Haslam e Redding in meno di un secondo.

GIRO 17 Quattro giri al termine con Rea sempre al comando grazie a due secondi e mezzo di margine su Baz. Terzo Lowes, quarto Davies, nella top ten spicca anche van der Mark alle spalle di Forés.

GIRO 16 Haslam non molla Razgatlioglu nella bagarre per il quinto posto, mentre Redding è a soli sei decimi dalla Honda del pilota britannico

GIRO 15 Johnny Rea fugge, portando a due secondi il vantaggio su Baz. Razgatlioglu passa Haslam e Redding si incolla alla coppia che li segue.

GIRO 14 Baz sembra accusare il colpo, rimediano un secondo da Rea. Occhio a Van der Mark, che finisce a terra. Nessuna conseguenza per lui. Al quarto posto sale quindi Davies, mentre Redding passa Rinaldi ed è settimo. 

GIRO 13 Quando mancano otto tornate alla conclusione, in ottica Mondiale Rea ha 69 punti nei confronti di Redding nella classifica iridata. 

GIRO 12 - Rea prova a scappare, rifilando mezzo secondo a Baz. Davies prova invece a ridurre il gap da van der Mark, ora a due secondi.

GIRO 11 Tutto invariato nei piani alti dove Rea gestisce il comando della corsa. Nel frattempo Redding accordia su Rinaldi, portandosi a meno di due secondi.

GIRO 11 Ecco la classifica quando entriamo nella seconda parte di gara.

GIRO 10 - Baz risponde a Rea, guadagnando un decimo e mezzo. Tra i due ci sono ora soli tre decimi. Nel frattempo Haslam è sesto, passato Razgatlioglu.

GIRO 9 - Rea guadagna un decimo nei confronti di Baz, mentre Lowes vede il proprio gap salire a quasi tre secondi dalla vetta. Occhio a Leon Haslam, in lotta per la seestoo posizione con Razgatlioglu.

GIRO 8 - Rea e Baz fanno gara a parte, separati da quattro decimi. Al terzo posto Lowes insegue con due secondi e mezzo di ritardo. Quinto Davies, settimo Haslam, poi Rinaldi e Redding.

GIRO 7 - Colpo di scena! Gerloff cade a causa di un highside. Al terzo posto sale quindi Lowes seguito da van der Mark e Davies. Settimo Haslam, 13° Bautista. 

GIRO 6 - In questo momento Rea ha 70 punti di vantaggio su Redding, attualmente decimo alle spalle della Ducati di Rinaldi. Davies è sesto. Al comando restiste Rea seguito da Baz e Gerloff.

GIRO 5 - Rea è braccato dalle Yamaha di Baz e Gerloff, mentre quarto Lowes a un secondo e mezzo della vetta. Fatica Redding, solo decimo a sette secondi e mezzo dalla vetta. In quita posizione c'è van der Mark seguito da Davies e Razgatlioglu.

GIRO 4 - Gerloff arriva lungo e allora Baz ne approfitta soffiandogli il secondo posto e mettendo Rea nel mirino. Solo due decimi separano il francese dal Cannibale.

GIRO 3 - Gerloff è incollato a Rea e alle sue spalle c'è Loris Baz. I primi tre sono in un secondo, mentre Davies passa Razgatlioglu ed è sesto. Perde una posizione Redding, ora decimo alle spalle di Haslam.

GIRO 2 - Rea resta al comando, ma Gerloff è a soli sei decimi dal Cannibale. Terzo Baz che passa Lowes, poi van der Mark, Davies e Rinaldi.

GIRO 1 - Disastro BMW! Laverty e Sykes si toccano alla prima curva e sono entrambi fuori! Al comando della gara c'è Rea seguito da Lowes e Gerloff, poi Baz. Sesto Davies, nono Redding.

14:00 Parte Gara 1 a Magny-Cours

13:58 Inizia il warmup lap

13:55 5 minuti al via. Da registrare l'assenza delle Ducati nelle prime due file.

13:50 Dieci minuti alla partenza di Gara 1.

13:45 A Magny-Cours piove! Tutti i piloti hanno scelto la nuova soluzione rain al posteriore portata da Pirelli.

13:40 Pit lane aperta.

13:30 Manca solo mezz'ora alla partenza di Gara 1. Non piove, ma il cielo è coperto e il rischio pioggia è concreto.

13:15 Tra 45 minuti scatterà Gara 1 a Magny-Cours. Stamani, nel corso delle qualifiche, era addirittura comparso il sole. Adesso però la situazione è peggiorata: piove e fa freddo. Ci sono infatti soli 11 gradi nell'aria, 13 sull'asfalto.

Ben ritrovati a Magny-Cours, dove alle ore 14 scatterà Gara 1 della Superbike. Stamani la BMW ha mostrato i muscoli in qualifica, conquistando una storica doppietta con Eugene Laverty e Tom Sykes. Terzo tempo invece per Johnny Rea, che è intenzionato a recitare la parte di protagonista. Si preannuncia invece una gara tutta alla rincorsa per Redding, che partirà dalla decima casella. 

Di seguito i tempi delle qualifiche.

Share

Articoli che potrebbero interessarti