SBK, BMW e Honda: le uniche ad avere diritto alle concessioni extra

A seguito dei risultati mostrati in questo avvio di stagione, le due Case potrebbero inoltre avere 250 giri in più al motore in vista delle prossime gare

Share


Il Mondiale Superbike si è lasciato alle spalle il round di Portimao, ovvero il terzo appuntamento stagionale con le derivate di serie dopo quelli di Phillip Island e Jerez. Come previsto da regolamento, dopo tre round, le Case potranno fare richiesta per aver le concession part.  Si tratta di alcuni aggiornamenti legati al motore, come ad esempio può essere l’albero o le molle, ma anche l’elettronica.

Non tutte le Case però possono averne diritto, dal momento che viene considerata una speciale classifica a punti che tiene conto dei risultati conseguiti in pista da ogni Casa. Il criterio si basa su 3 punti assegnati al vincitore di ogni gara, 2 al secondo classificato e 1 al terzo. La Superpole Race non fa testo. Per avere diritto a ottenere le concessioni, una Casa deve avere più di nove punti di distacco dalla prima in classifica.

Dopo l’appuntamento di Portimao, la Kawasaki ne ha 14, 12 invece la Ducati, mentre 9 la Yamaha. Ferme a zero invece BMW e Honda, che in questo inizio di stagione non sono mai riuscite a salire una sola volta sul podio. A tal proposito, le due squadre saranno le uniche ad aver diritto ad avanzare la propria richiesta per quanto riguarda le concessioni extra.

Oltre a questo punto, c’è poi quello legato ai giri motore. FIM e Dorna, in qualunque momento della stagione, possono infatti intervenire per aumentare o i diminuirli in base ai risultati ottenuti in pista da ogni Casa, al fine di equilibrare il Campionato. La riduzione o l’aumento è scaglionato a 250 giri, senza andare oltre.

Visti i risultati di queste prime tre gare, Ducati, Kawasaki e Yamaha non subiranno modifiche. Discorso che potrebbe essere diverso per quanto riguarda BMW e Honda, le quali hanno mostrato di faticare a tenere il passo delle tre rivali. Qualora fosse così, la Honda CBR 1000 RR-R si presenterebbe ad Aragon a fine mese con 15.850 rispetto ai 15.600. La BMW, invece, passerebbe dai 14.900 ai 15.150. Nei prossimi giorni è attesa la comunicazione ufficiale.

Share

Articoli che potrebbero interessarti