SBK, Melandri: "Dopo due giri avevo il fiato corto per il caldo"

"Sono allenato ma queste temperature è davvero un problema. Devo adattarmi alla Panigale V4 e trovare il giusto bilanciamento"

Share


Quest’oggi dal tracciato di Jerez de la Frontera abbiamo finalmente assistito al rientro in pista della Superbike. Insieme alle derivate di serie, ferme in un weekend di gara dai primi di marzo, è sceso in pista anche Marco Melandri che ha tolto il casco che si trovava appeso al chiodo dalla fine della scorsa stagione, accogliendo la chiamata di Barni per sostituire Leon Camier. 

“Non me lo ricordavo così – ha detto Marco al termine delle FP2 -  Dopo due giri avevo già il fiato corto, fa davvero tantissimo caldo qui a Jerez e la gara sarà davvero complicata. Non ho problemi fisici, intendiamoci, mi sono allenato quasi tutti i giorni il problema di questo weekend non sono i muscoli ma il caldo”. 

Come è nata l’idea di tornare in pista a gareggiare nel campionato SBK?

“È stata una sorpresa per la verità. Già quest’inverno il team Barni stava cercando un tester viste le condizioni di Camier ma non ci avevo neanche pensato perché in quel momento la mia mente era focalizzata su altro. Durante il lockdown, però, ho ricaricato le batterie e non appena è stato possibile sono tornato a girare in pista con degli amici. Poi è arrivata la possibilità di tornare ed eccomi qui”. 

Che giornata è stata oggi? Quali sensazioni hai provato sulla Panigale V4?

Sono molto contento, insieme al team abbiamo fatto alcuni aggiustamenti sulla moto che l’hanno resa più vicina ai miei gusti e al mio stile di guida. Ora devo adattarmi sia alla V4 che alle condizioni ambientali e del tracciato, devo ancora trovare il giusto bilanciamento. Sono soddisfatto del lavoro fatto oggi pomeriggio perché mi sono avvicinato ai migliori ma devo migliorare molto con le nuove gomme, anche se ad ogni uscita mi sento sempre più a mio agio”. 

Nelle scorse settimane ti abbiamo sentito ai microfoni di DAZN come commentatore tecnico della MotoGP. Che previsioni fai sulle gare di questo weekend?

“Mi aspetto tanti piloti veloci nei primi giri, poi la maggior parte avrà problemi con la gestione della gomma. Non sarà una gara veloce, tutti saremo un po’ in difficoltà con l’anteriore”. 

Foto da: Facebook Barni Racing Team

Share

Articoli che potrebbero interessarti